La Skoda VisionD è caratterizzata dal passo lungo e dagli sbalzi ridotti
  • pubblicato il 28-04-2011

VisionD: il futuro secondo Skoda

di Marco Coletto

Questa concept, presentata allo scorso Salone di Ginevra, anticipa le forme di una compatta che si posizionerà tra la Fabia e l'Octavia. Che servirà alla Casa ceca per raddoppiare le immatricolazioni mondiali entro il 2018

La concept VisionD, già vista a Ginevra, è una finestra sul futuro della Skoda. Questo prototipo, che anticipa le forme di una compatta che dovrebbe posizionarsi in listino tra la Fabia e l'Octavia, presenta molti elementi di stile che vedremo sui prossimi modelli della Casa ceca: veicoli che dovranno raddoppiare le vendite mondiali entro il 2018.  

Gli interni presentano elementi in cristallo (omaggio alla cultura boema) mentre sulla calandra, caratterizzata da un'alternanza di elementi lucidi e opachi, spicca il nuovo logo che debutterà sulle vetture di serie a partire dal prossimo anno: la freccia alata è più grande mentre scompaiono sia la corona d'alloro che il nome del brand.

VisionD: il futuro secondo Skoda

L'opinione dei lettori