• pubblicato il 29-05-2011

Volkswagen Passat 1.6 TDI: il test

di Marco Coletto

La Volkswagen Passat torna ad essere analizzata dai giornalisti di Panoramauto. Dopo la versione station wagon Variant è la volta della berlina con il motore 1.6 turbodiesel TDI da 105 CV. Il verdetto sul numero di giugno.

Mentre le rivali puntano sull'originalità la "segmento D" di Wolfsburg risponde con un design che più tradizionale non si può. L'ideale per chi non vuole rinunciare alla qualità e alla versatilità (il bagagliaio di 565 litri accoglie qualsiasi valigia) senza però dare nell'occhio.

Il propulsore a gasolio riesce a spostare una tonnellata e mezza senza mostrare segni di cedimento: non stiamo parlando ovviamente di un fulmine di guerra (21,3 secondi per passare da 90 a 130 km/h in sesta marcia) ma basta lavorare un po' di più con la trasmissione per avere in cambio consumi da primato (16,9 km/l rilevati).

La tenuta di strada è sicura: l'ESP (non disinseribile completamente) interviene raramente, l'assetto morbido fa capire in anticipo quando manca l'aderenza e lo sterzo è poco fulmineo. In autostrada la vettura è particolarmente silenziosa e gli amanti del comfort e della tecnologia possono attingere al ricco listino degli optional per avere il cruise control adattivo con Front Assist (per il mantenimento della distanza di sicurezza, 1.178 euro), il Lane Assist (controllo della traiettoria, 520 euro) e il Dynamic Light Assist (attivazione luci, 1.657 euro). Senza dimenticare il Fatigue Detection di serie che sorveglia lo stato di attenzione del pilota.

Lo spazio nell'abitacolo è eccezionale (specialmente per i passeggeri anteriori e per le gambe e le spalle di chi si accomoda dietro) e la plancia è caratterizzata da un'elevata ergonomia. Le finiture sono buone, tranne che nella zona inferiore del cruscotto.

La dotazione dell'allestimento Comfortline (27.701 euro) è solo discreta: per completarla bisogna sborsare 495 euro per il cruise control, 191 euro per i comandi al volante, 476 euro per il Bluetooth e 150 euro per la presa USB (che diventano 174 per l'ingresso iPod).

Volkswagen Passat 1.6 TDI: il test

L'opinione dei lettori