• pubblicato il 11-07-2012

Germania: parcheggio con divieto... per donne

La discutibile decisione del sindaco di un paesino tedesco che riserva i posti di un parcheggio pubblico a soli uomini.

Pari opportunità? Macché... in Germania quando si tratta di parcheggiare trionfa il maschilismo più sfrenato e lo stereotipo della donna che non posteggia bene diventa divieto...

Un caso curioso, fortunatamente isolato

È accaduto vicino alla Foresta Nera, in un paesino chiamato Trilberg, dove il misogino (concedeteci l'appellativo) sindaco Gallus Strobel ha pensato bene di riservare due posti, all'interno di un parcheggio pubblico, al solo genere maschile.

Ovviamente  si è scatenato il putiferio perché l'altra parte, il gentil sesso, ma  non solo, si è chiaramente sentito discriminato. A girare il dito nella  piaga è stata, poi, la spiegazione del divieto per le donne...  parcheggio troppo difficile!

Un parcheggio un po' complicato...

Sembrerebbe  infatti che per posteggiare l'auto in quei due posti si debba per forza  entrare in retromarcia schivando con un'abile manovra (che  probabilmente metterebbe a dura prova chiunque) un bel pilastro di  cemento. E le donne, “naturalmente”, non riuscirebbero nell'ardua  impresa.. questo almeno secondo il sindaco.

... ma per chi?

Quest'ultimo  è stato però prontamente smentito, visto che la rivista tedesca Bild ha  subito provveduto ad inviare un inviato, donna naturalmente, a sfidare  il divieto. E la signorina soddisfatta  e compiaciuta ha incastrato la  sua auto perfettamente nel parcheggio della discordia, in 13 secondi  netti. Smacco!

Da  parte sua il sindaco, nel mirino di molte e molti, ha risposto che la  sua iniziativa era una sfida al “politcally correct”, visto che nello  stesso parcheggio ci sarebbero 13 posti riservati alle sole donne... ma  vaglielo a spiegare che quella è tutta un'altra storia...

TAG

Germania: parcheggio con divieto... per donne

L'opinione dei lettori