• pubblicato il 07-02-2014

Porsche Panamera GTS by Maria Sharapova

di Junio Gulinelli

L'ambasciatrice della firma tedesca a Sochi per la presentazione di una versione "molto speciale" della granturismo.

Quattro porte, 8 cilindri e 441 CV. Bionda, 188 cm, 74 kg. Entrambe magnifiche.

Parliamo di due regine, una delle Granturismo su quatte ruote, l’altra del Tennis: la Porsche Panamera GTS e Maria Sharapova si incontrano a Sochi - città natale della campionessa russa e in questi giorni scenario delle Olimpiadi invernali 2014.

L’occasione è di prestigio, presentare la versione speciale della quattro porte  sportiva di Stoccarda dedicata alla campionessa, prima tennista russa a vincere Wimbledon, gli Australian Open ed a raggiungere la prima posizione nella classifica WTA, nonché ambasciatrice della firma tedesca da poco più di un anno.

La Porsche Panamera GTS by Maria Sharapova si distingue per una serie di dettagli derivati dal programma di personalizzazione Porsche Exclusive.

La livrea esterna sfoggia una tonalità elegante rigorosamente in bianco, i cerchi sono da 20 pollici e l’impianto di scarico sportivo.

Dentro, la Panamera GTS by Maria Sharapova, è resa esclusiva dalla tappezzeria in pelle con cuciture decorative in tinta crema, il quadro strumenti bianco, così come anche la chiave, personalizzata.

I poggiatesta anteriori e posteriori sfoggiano il logo Panamera GTS in rilievo e i battitacco in carbonio mostrano la firma di "Maria Sharapova".

Sul fronte meccanica, la motorizzazione rimane quella tradizionale della Porsche Panamera GTS, il V8 aspirato da 4,8 litri della potenza di 441 CV.

In questo allestimento la granturismo tedesca scatta da 0 a 100 km/h in appena 4,4 secondi e raggiunge la velocità massima di 288 km/h.

I consumi urbani di questa “belva” elegante ammontano a 15,7 litri/100 km, che su percorsi extraurbani scendono fino a 7,8 litri - 10,7l/100km sul ciclo combinato.

Porsche Panamera GTS by Maria Sharapova

L'opinione dei lettori