• pubblicato il 21-09-2011

AMG Lightweight Performance

A francoforte presentata la scocca superleggera del futuro

Al Salone di Francoforte 2011 Mercedes-Benz AMG ha mostrato al pubblico uno dei risultati del suo tanto ambizioso quanto pioneristico progetto che segue la nuova strategia di design "AMG Lightweight Performance": la futura scocca della SLS AMG e-cell.

Quella esposta, altro non era che una scocca, il cui elemento chiave è costituito da un tunnel di trasmissione fatto di uno speciale materiale composito in fibra di carbonio (CFRP) e strutturalmente integrato nella scocca in alluminio e ad essa saldamente legato. Questo componente ad alta resistenza e rigidità contribuisce a ridurre notevolmente i pesi (ridotti del 50% rispetto all’acciaio e del 30% rispetto all’alluminio) e funziona allo stesso tempo da contenitore per i moduli batteria che alimenteranno il motore elettrico.

Questa monoscocca in fibra di carbonio è parte integrante della carrozzeria e funge da vera e propria spina dorsale per il veicolo. I vantaggi dell’utilizzo di materiali in fibra di carbonio sono stati sfruttati al meglio dagli ingegneri AMG sia per il design sia per ottenere strutture estremamente rigide che migliorano notevolmente le prestazioni. Tra l’altro questa combinazione, unita all’innovativo sistema selettivo delle 4 ruote motrici garantisce una guidabilità eccezionale.

Tobias Moers, membro del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH, responsabile dello sviluppo del veicolo, in occasione della presentazione della scossa a Francoforte ha detto:. " AMG Lightweight Performance è l’espressione che usiamo per comprendere tutte le diverse tecnologie coinvolte nella costruzione ultra-leggera. L'uso di carbonio rende i veicoli non solo più leggeri, ma ancora più efficienti e agili, ciò è particolarmente importante sia per le auto sportive da competizione sia per le auto di serie".

L’elemento di base di questo speciale materiale in fibra di carbonio CFRP è dieci volte più sottile di un capello umano. Un filo di questa fibra innovativa della lunghezza pari alla distanza che c’è tra la terra e la luna peserebbe solamente 25 Grammi. Una quantità di questi filamenti di fibra che oscilla tra le 1000 e le 24000 unità compongono i singoli fili. Questi, poi, sono tessuti insieme da apposite macchine in differenti strati di spessori che possono essere modellati in forme tridimensionali. Poi, una volta iniettato un liquido in resina, questo materiale si indurisce per dare la giusta consistenza e stabilità alla struttura. L’utilizzo di questo materiale potrebbe, presto, dare la possibilità a Mercedes AMG di produrre vetture del peso inferiore del 10% in media rispetto alle vetture del passato.

I tempi di sviluppo per rendere definitivo l’impiego di questo super-materiale sono relativamente brevi e l’esempio portato a Francoforte, che costituirà la scocca della futura SLS AMG e-cell dimostra quello che la Casa costruttrice potrà realizzare in futuro.

AMG Lightweight Performance

L'opinione dei lettori