• pubblicato il 18-11-2011

Guidare con la Nebbia: alcuni consigli utili

Ecco una serie di consigli utili

Nebbia, male stagionale come il raffreddore. Ha il suo fascino, ma guidare nell'ovatta grigiastra è tutto meno che piacevole.

Ci sono alcune accortezze che si possono seguire per alleviare un po' la difficoltà.

In primis, se qualcuno sta aspettando a destinazione, avvertire che è probabile un ritardo. Andare di fretta nella nebbia è da escludere.

Controllare che i vetri siano puliti e che tutte le luci siano funzionanti, e una volta messa in moto l'automobile accendere le luci di posizione.

Quando in movimento, se la nebbia ha una visibilità inferiore ai 100m, tenere accesi solo i fendinebbia, sia anteriori sia posteriori.

Ad intermittenza, usare i tergicristalli per tenere pulito il vetro dalla patina umida che si forma.

Andare piano, con la nebbia è facile perdere il senso della velocità, e tenersi sufficientemente lontani dalla macchina che precede ma allo stesso tempo fare sì che la frenata avvenga in qualche condizione di visibilità.

Evitare di affidarsi al veicolo che precede per eventuali pericoli, ostacoli o altro: con la nebbia è difficile valutare le frenate e non è detto che l'altro guidatore abbia reazioni adeguatamente rapide.

Anticipare la frenata ed essere particolarmente dolci sul pedale in modo da avvertire con le luci posteriori chi sta seguendo.

Agli incroci, affidarsi alle orecchie: non è uno scherzo - la cosa migliore in caso di poca o nulla visbilità è abbassare il finestrino e "sentire" il traffico in movimento.

Nel caso si fosse costretti a lasciare l'automobile per un motivo o per un altro, indossare un giubbotto catarifrangente.  

Guidare con la Nebbia: alcuni consigli utili

L'opinione dei lettori