• pubblicato il 05-05-2016

L'alfa Romeo Giulia Quadrifoglio dell'Arma dei Carabinieri

L'ultra berlina da 510 CV in dotazione alle Forze dell'Ordine. Due esemplari a Roma e Milano

Questa mattina a Roma Alfa Romeo ha presentato i due modelli della nuova Giulia Quadrifoglio con livrea istituzionale destinati all'Arma dei Carabinieri.

Le due nuove vetture saranno utilizzate nella Capitale e a Milano per speciali interventi quali il trasporto di organi e sangue, oltre che per i servizi di scorta in occasione di cerimonie istituzionali.

La dotazione specifica dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri comprende un defibrillatore, speciali unità portatili di raffreddamento, predisposizione radio, sistema Odino, dispositivi supplementari di emergenza, porta arma lunga e torce led ricaricabili collocate nell'abitacolo.

Equipaggiata con il nuovo motore 2.9 BiTurbo benzina da 510 CV di derivazione Ferrari, la Nuova Giulia Quadrifoglio assicura prestazioni straordinarie: velocità massima di 307 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e una coppia massima di 600 Nm.

Alla cerimonia ufficiale, insieme alla Nuova Giulia Quadrifoglio, erano esposti diversi modelli della gamma FCA - Alfa Romeo Giulietta, Jeep Renegade - che verranno consegnati (800 unità) nel corso del 2016 e saranno configurati secondo le necessità dell'Arma per il controllo del territorio.

L'alfa Romeo Giulia Quadrifoglio dell'Arma dei Carabinieri

L'opinione dei lettori