Mercato auto nuove 2011
  • pubblicato il 18-07-2011

Mercato auto ancora in calo: giugno nero in Europa

Nell'ultimo semestre del 2011 perdono tutti i mercati europei. Non meglio le previsioni.

Il trend sembra negativo per tutti i grandi paesi europei e il mercato delle auto nuove scende in picchiata al -8,1% nel vecchio continente. Il dato diffuso dall'ACEA parla di 1.272.904 vetture vendute nel mese di giugno in Europa contro 1.385.815 unità vendute a giugno dello scorso anno nella stessa zona.

Meglio la Germania

Tra i cinque grandi mercati continentali quello che sembra contenere maggiormente la flessione è decisamente quello tedesco che chiude in giugno, per quanto riguarda le nuove immatricolazioni, al -0,3%; seguono l'Italia con -1,7%, Gran Bretagna con -6,2%, Francia con -12,6% e, in fondo alla classifica, la Spagna con addirittura -31,4%.

Italia ancora molto in basso

Per quanto riguarda il dato dell'Italia, che apparentemente sembra "meno peggio" del resto dell'Europa, non c'è neanche troppo da gioire visto che è in relazione allo stesso mese dello scorso anno in cui si sprofondò toccando il punto più basso degli ultimi tre lustri. Stando alle parole di Gianni Filipponi, Direttore Generale dell'UNRAE (Associazione Case Estere in Italia), la situazione non è migliorata nella prima metà di luglio ma sembrerebbe addirittura in ulteriore calo.

Panoramica sui mercati europei

Volendo dare uno sguardo con la lente di ingrandimento la Germania sembra l'unico paese in pieno recupero visto che la lieve flessione accumulata sembrerebbe dovuta più che altro alle numerose festività del mese di giugno. Secondo le previsioni di Global Insight, il mercato tedesco potrebbe addirittura arrivare a chiudere l'anno con +7,7%, attestandosi come unico mercato europeo che chiuderebbe l'anno in positivo. La Francia avrebbe invece fatto registrare un andamento altalenante negli ultimi 6 mesi registrando però un forte aumento delle vetture ecologiche con bassi livelli di emissioni Co2, raggiungendo quota 30% rispetto al 14,2% dello scorso anno. Per quanto riguarda la Gran Bretagna, l'unica quota in crescita è quella che riguarda la vendita delle flotte al +2% in Giugno. In aumento la domanda inglese sui Diesel salita al 49,9% sul totale. Il dato spagnolo, infine, il più critico della zona Euro, sembra riflettere a pieno le gravi difficoltà della penisola iberica. Le previsioni fatte dall ANICAM (Associazione delle Case Estere) proietta la Spagna al -14% di immatricolazioni a fine anno.

Mercato auto ancora in calo: giugno nero in Europa

L'opinione dei lettori