• pubblicato il 01-03-2012

PSA Peugeot Citroën: General Motors diventa il secondo azionista

Il colosso americano entra nel capitale PSA e acquisisce il 7%, nuovo patto per l’Europa

General Motors e PSA Peugeot Citroën hanno annunciato oggi l’inizio di un’alleanza a lungo termine e su scala globale che farà leva sui punti di forza e le capacità combinate delle due società. La crisi non molla e, soprattutto in questo momento nel vecchio continente il motto è “l’unione fa la forza”, così i Gruppi sperano di risollevare le loro sorti ad un “livello di sostenibilità”. Questo patto d’acciaio contribuirà ad una maggiore redditività per entrambe le parti migliorando soprattutto la competitività sul mercato europeo.

Sono due i pilastri fondamentali di questa alleanza:

1. Piattaforme comuni: entro il 2016

La condivisione di piattaforme selezionate, moduli e componenti a livello mondiale al fine di ottenere risparmi sui costi, sull'efficienza di guadagno, sulla condivisione di tecnologie avanzate e sulla riduzione delle emissioni. Inizialmente, su questo fronte, i due gruppi si concentreranno su autovetture di piccole e medie dimensioni, monovolume e crossover. Nello scenario futuro è stato inoltre preso in considerazione lo sviluppo di una nuova piattaforma comune per i veicoli a basse emissioni. Entro il 2016 è prevista la produzione della prima auto con piattaforma comune.

2. Joint Venture per l’approvvigionamento

L’approvvigionamento comune di materie prime, componenti e altri beni e servizi offerti da partners comuni. Solo su quest’ultimo fronte saranno investiti 125 miliardi di dollari l’anno. Ognuno dei due marchi continuerà ad ogni modo a vendere i propri veicoli in maniera indipendente e competitiva.

Peugeot aumenta il capitale, GM acquisisce il 7% di PSA

Il patto prevede inoltre un aumento di capitale da parte del gruppo PSA di 1 miliardo di Euro che arriveranno da investimenti diretti da parte di Peugeot e da canali preferenziali offerti agli azionisti PSA. Infine General Motors acquisirà il 7% del capitale del Gruppo PSA.

Philippe Varin, presidente del consiglio di amministrazione di PSA Peugeot Citroën, ha dichiarato: "Questa alleanza è un momento fondamentale per entrambi i gruppi e questa partnership è ricca di potenzialità per lo sviluppo. Con il forte sostegno del nostro azionista storico (Peugeot) e l'arrivo di un nuovo azionista prestigioso, tutto il gruppo si mobilita per sfruttare appieno i vantaggi di questo accordo. "

PSA Peugeot Citroën: General Motors diventa il secondo azionista

L'opinione dei lettori