traffico
  • pubblicato il 20-07-2011

Rilevatori di lentezza: proposte, in Inghilterra, telecamere per multare chi va troppo lento

Proposte in Inghilterra telecamere per multare chi va troppo lento

La velocità sulle strade: un problema di cui si parla spesso, giusto rispettare i limiti e non correre troppo, ma quando la velocità è troppo bassa? Anche questo è un problema di sicurezza stradale perché oltre a snervare chi va ad un ritmo adeguato rende pericolose le strade.

Una ricerca britannica ha svelato che oltre il 60% degli automobilisti si stressa e diventa irritabile quando qualcuno blocca loro il passaggio e più della metà degli intervistati (un campione di 2000 persone) ha confessato di lanciarsi in sorpassi azzardati per liberarsi da veicoli troppo lenti.

Autovelox al contrario e corsia solo per i più lenti

Lo stesso studio ha anche rivelato che il 30% degli incidenti annui è causato dai cosiddetti "guidatori della domenica" e l'idea che sta avanzando è piazzare telecamere per le strade del Regno Unito come deterrente contro l'eccesiva lentezza e per chi viene ripreso ad andare a passo di lumaca, scatterebbe la multa. Una sorta di autovelox al contrario. Come soluzione, c'è chi ha proposto anche la creazione di una corsia ad hoc per gli extra lenti.

Una curiosità divertente, ecco alcuni soprannomi con cui vengono appellati i guidatori lenti in Inghilterra:

"L'inseguitore di tartarughe": l'automobilista lento che intasa sempre la corsia di destra in autostrada. Non azzardate mai sorpassi estremi, anche se siete frustrati dall'inseguitore di tartarughe!

"Il Lento Carlo": uno di quelli che si piazza di fronte e va sempre sotto i 40 km/h.

"Piede di piuma": evidentemente l'opposto del "piede pesante".

Foto: Ansa.

Rilevatori di lentezza: proposte, in Inghilterra, telecamere per multare chi va troppo lento

L'opinione dei lettori