Tata Nano Golplus - Presentazione -  Foto Ansa
  • pubblicato il 21-09-2011

Tata Nano da 3,3 mln di Euro

Una contraddizione in termini? Oro, argento e gioielli per risollevare le vendite dell’auto più economica al mondo

Un’auto o un gioiello? Non si capisce bene. La Tata Nano era nata in India, nel 2009, come auto più economica al mondo... Ma, a volte, “giochi di mercato” stravolgono le tendenze e ora la stessa mini vettura orientale diventa la più cara al mondo.

Sembra una contraddizione ma, per fortuna, è solo un esercizio di stile. O meglio una mossa di marketing promozionale, che ha l’obiettivo di risollevare la curva discendente delle vendite del marchio Tata (nel mese di Agosto le vendite della Nano erano crollate dell’80%, sembra a causa di difetti all'impianto elettrico).

Chissà, dunque, se una “vetturina” dal valore di 220 milioni di rupie (3,3 milioni di euro), in tempo di crisi, possa aiutare a far sognare (giusto quello) e riprendere le sorti del gruppo.

Ma vediamola nel dettaglio, la Tata Nano Goldplus: è ricoperta con 80 chilogrammi d’oro, 15 chilogrammi di argento e, come se non bastasse, 1000 pietre preziose tra diamanti rubini e smeraldi che compongono le rifiniture della carrozzeria.

Per realizzarla sono state impiegate 14 diverse tecniche di oreficeria grazie alla collaborazione di Goldplus, società di gioielli del gruppo Titan Industries ricollegata a Tata.

Non è in vendita, ovviamente. Ma farà un tour espositivo toccando 29 città indiane. Funzionerà?

Foto: Ansa

Tata Nano da 3,3 mln di Euro

L'opinione dei lettori