• pubblicato il 25-01-2013

Volkswagen apre un nuovo impianto a Silao in Messico

In Messico il gruppo tedesco inaugura un impianto per realizzare motori Tsi per il mercato del Nordamerica

Volkswagen ha fatto cifra tonda. Quello realizzato a Silao in Messico  e inaugurato nei gironi scorsi, infatti, è il centesimo sito produttivo  del Gruppo automobilistico tedesco a livello mondiale. Con questa  fabbrica di motori rafforza la propria presenza nel mercato Nafta (Stati  uniti, Canada e Messico) e mette un’ulteriore tassello al piano che  dovrebbe portare il costruttore di Wolfsburg a diventare il più grande  produttore mondiale di automobili entro il 2018.

Una pietra miliare

Alla  cerimonia di inaugurazione hanno partecipato Enrique Peña, presidente  del Messico, Miguel Marquez, governatore dello stato di Guanajuato, e  Martin Winterkorn, presidente del Gruppo Volkswagen che ha dichiarato:  «Silao rappresenta un’altra pietra miliare nella nostra ambiziosa  strategia commerciale nell’area nordamericana e rappresenta il simbolo  della nostra ininterrotta crescita. Il Gruppo Volkswagen può vantare una  delle reti produttive più vaste dell’industria automobilistica a  livello mondiale e nei prossimi tre anni investiremo oltre 5 miliardi di  dollari solo per aumentare la nostra presenza in Nordamerica». Dal  2018, negli Stati Uniti, l’Azienda prevede vendite annuali di un milione  di veicoli grazie a modelli come la Jetta, il Maggiolino e la Passat  Usa, realizzata specificamente per questo mercato; tutte vetture  costruite negli stabilimenti nordamericani.

Un investimento di oltre mezzo milione di dollari

In  Messico Volkswagen produce auto da circa 60 anni (costruisce  Jetta,  Maggiolino e Golf Variant a Puebla e i mezzi pesanti di Man a Querétaro)  ed è prevista l’apertura di una fabbrica Audi a San José Chiapa, che  dovrebbe avviarela produzione nel 2016. Il nuovo sito produttivo di  Silao fornirà gli stabilimenti del Nordamerica con motori TSI di ultima  generazione, particolarmente efficienti dal punto di vista dei consumi,  ed è destinato a raggiungere una capacità produttiva annuale di 330.000  unità e a creare 700 nuovi posti di lavoro, a fronte di investimenti  pari a 550 milioni di dollari.

Think blue factory

Silao  soddisfa gli elevati standard ambientali del programma “Think Blue  Factory” della Volkswagen. Infatti, tutte le attrezzature utilizzate per  la produzione sono conformi ai più recenti standard di efficienza  energetica e consentono di ridurre in modo significativo l’impatto  ambientale. Ad esempio, speciali luci presenti sui tetti dei padiglioni,  insieme a un’illuminazione efficiente dal punto di vista energetico  all’interno dell’intero stabilimento, garantiscono in modo naturale  livelli di luminosità ottimali assorbendo, allo stesso tempo, il calore  generato dall’impianto di illuminazione.

Volkswagen apre un nuovo impianto a Silao in Messico

L'opinione dei lettori