• pubblicato il 23-07-2013

Alfa Romeo: da ottobre ritorna in Russia con Chrysler

Chrysler sarà l'incaricata di distribuire i modelli del marchio italiano del Biscione.

A partire dal prossimo mese di ottobre Chrysler sarà l'incaricata di distribuire i modelli del marchio italiano Alfa Romeo in Russia. Nonostante diversi tentativi, il Biscione da due anni è assente in questo importante mercato.

Chrysler farà da intermediario

Con la scelta di Chrysler saranno ridotti i costi della infrastruttura di distribuzione, condividendo concessionari e officine, in modo da ottenere un successo più facile.

La firma italiana ha, inoltre, dichiarato, che questa volta arriva in Russia per rimanerci, senza però troppe pretese, nel senso che i volumi di vendita su questo mercato rimarranno comunque contenuti.

Nello specifico Alfa Romeo cercherà di ritagliarsi il suo posto nel mercato russo con modelli come la Alfa Romeo MiTo SBK, la MiTo QV, la Giulietta TBI e QV e la nuova Alfa Romeo 4C.

Alla ri-conquista della Russia

Alfa Romeo ripartirà da San Pietroburgo e successivamente estenderà la sua attività anche ad altre regioni. In un paio di anni il marchio del Biscione dovrebbe contare su una ventina di concessionari in tutto il paese.

Non molto, ma sufficiente per affermare la sua presenza anche su un mercato così importante che si prevede chiuderà il 2013 con 2 milioni e 800 mila unità e che continuerà a crescere fino a superare i  3,2 milioni di unità nei prossimi 4 anni con una quota importante di marchi premium.

Alfa Romeo: da ottobre ritorna in Russia con Chrysler

L'opinione dei lettori