• pubblicato il 20-07-2012

BMW Italia dona 100.000 euro per le vittime del terremoto in Emilia

Il contributo per la formazione scolastica degli orfani delle vittime

BMW Italia S.p.A. ha deciso di contribuire fattivamente all’aiuto alle popolazioni afflitte dalle conseguenze tragiche del terremoto in Emilia, mettendo a disposizione una somma di denaro di 100.000 euro quale contributo alla formazione scolastica degli orfani delle vittime da erogare affinché possano proseguire il percorso di studi per un quinquennio.

La consegna della somma è avvenuta a Modena nei giorni scorsi alla presenza di Franz Jung, Presidente e AD di BMW Italia S.p.A. e della Segretaria Generale del Corpo Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana, Sorella Monica Dialuce Gambino presso la concessionaria BMW di Modena.

"Orgogliosi di questo progetto speciale"

L’impegno sociale – ha dichiarato Franz Jung - è sempre stata una parte intrinseca della nostra cultura corporate e un elemento chiave della nostra strategia di sostenibilità. Siamo orgogliosi di questo progetto speciale che abbiamo sviluppato con la Croce Rossa Italiana per offrire agli orfani delle vittime un aiuto concreto per proseguire la loro carriera scolastica”.

Iniziative come questa - ha dichiarato Sorella Monica Dialuce Gambino - sono molto importanti. Siamo state al fianco delle popolazioni fin dalle prime ore dell’emergenza e adesso siamo felici di collaborare con BMW ad un progetto di ricostruzione, dedicato alla formazione e quindi al futuro dei giovani, un tema a cui, come Corpo, teniamo molto”.

La donazione sarà erogata ai familiari sopravvissuti degli orfani nel corso dei prossimi 5 anni con vincolo di destinazione d’uso con gestione esclusiva di verifica e controllo da parte del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana.

Foto: ANSA

BMW Italia dona 100.000 euro per le vittime del terremoto in Emilia

L'opinione dei lettori