• pubblicato il 09-07-2013

BMW: addio M3 Coupé, esce di produzione l'iconica coupé sportiva

La iconica coupé sportiva di Monaco va in pensione. Dopo le 40.000 unità dell'ultima generazione esce di produzione. Sportiva fin dalla nascita, nata per vincere.

Con l'uscita dalla catena di montaggio dell'ultima BMW M3 Coupé, termina la storia di una iconica sportiva nata nell'ormai lontano 1986 e che è passata per quattro generazioni.

La prossima coupé di Casa BMW porterà infatti il numero 4 dopo la M, la BMW M4 (derivata dalla nuovissima BMW Serie 4).

Nata sportiva, per vincere

La prima generazione della BMW M3 nacque con l'obiettivo di trionfare nel mondo delle competizioni. Inizialmente lo fece in pista, anche se successivamente dimostrò le sue eccellenti qualità anche nei rally, specialmente la prima generazione.

Dai 4 agli otto cilindri

La prima BMW M3 montava un motore quattro cilindri che sfiorava i 200 CV di potenza. Quattro generazioni dopo, l'ultima BMW M3 è spinta da un otto cilindri da 420 CV. Il prossimo passo sarà all'indietro, si tronerà infatti ai sei cilindri.

Durante la sua storia la M3 ha “cavalcato” motori sei cilindri, versioni speciali alleggerite, come i BMW CSL, e trasmissioni che sono passate dal tradizionale manuale a cinque marce all'attuale automatico a doppia frizione e sette rapporti.

La regina del Campionato DTM

La BMW M3 nacque vincendo e ora abdica alla stessa maniera, visto che ha ottenuto l'ultimo campionato DTM con BMW nella categoria dei piloti, a squadre e costruttori.

Per celebrare questo evento sono state prodotte 54 unità dell'edizione speciale BMW M3 DTM Champion Edition, una per ogni vittoria conseguita, a partire da quel modello che iniziò a correre nel campionato 1987.

40.000 esemplari della M3 di ultima generazione (uscita nel 2007) sono usciti dalla linea di produzione BMW che, tra l'altro, continuerà a correre fino a quando sarà pronta a succederle la prossima M4.

BMW: addio M3 Coupé, esce di produzione l'iconica coupé sportiva

L'opinione dei lettori