• pubblicato il 18-03-2014

BMW M4 Coupé Safety Car

di Junio Gulinelli

La coupé sportiva bavarese in pista con la MotoGP dal 23 marzo in Qatar

La BMW M4 Coupé Safety Car è pronta a prendersi carico della sicurezza dei piloti della MotoGP. Scenderà in pista il prossimo 23 marzo in occasione del primo Gran Premio della stagione, in Qatar.

È un'auto nata con i geni della competizione, sviluppata con chilometri di prove sul famigerato circuito del Nürburgring e testata da piloti del calibro di Timo Glock e Bruno Spengler.

Il motore che la spinge, il sei cilindri in linea, sfrutta la tecnologia TwinPower M e si mantiene fedele al concetto dei “regimi alti”, nonostante si tratti di un'unità tutrboalimentata. E i suoi numeri sono impressionanti: sviluppa una potenza di 431 CV con una coppia massima di 550 Nm. In quanto a prestazioni vale un dato su tutti: lo scatto da 0 a 100 km/h coperto in 4,1 secondi. Una vera e propria supercar.

Questa versione speciale che girerà sui circuiti della MotoGP è stata riadattata al suo ruolo di prestigio con diversi componenti BMW M Pwerformance Parts come l'impianto di scarico in titanio con terminali in carbonio, uno spoiler anteriore anch'esso in carbonio, diffusore posteriore BMW M e alettone (sempre in carbonio). E sul tetto, ben visibile, la sirena a LED.

All'interno dell'abitacolo della BVMW M4 Coupé Safety Car spicca il volante rivestito in Alcantara, la leva del cambio rifinita in carbonio e i sedili da competizione Recaro.

 
I
BMW M4 Coupé Safety Car

L'opinione dei lettori