bosch
  • pubblicato il 02-05-2016

Bosch e UnipolSai premiano la sicurezza

Bonus di 100 euro sul premio annuo a coloro che posseggono un'auto con il dispositivo di frenata d'emergenza automatica

La nuova iniziativa lanciata da Bosch e UnipolSai, “Non ci rimetti il muso”, premia coloro che possiedono una vettura dotata del sistema di frenata di emergenza automatica (AEB) con uno sconto sul premio assicurativo di 100 euro.

La promozione è attiva dal 26 aprile al 25 ottobre e ha come obiettivo quello di diffondere la conoscenza dei sistemi di assistenza alla guida e del sistema AEB, che interviene su una delle principali cause di incidentalità stradale, ovvero la distrazione.

Come aderire 

Per aderire basta registrarsi sul sito www.noncirimettiilmuso.it, inserire i propri dati e dichiarare che il modello della propria vettura sia dotato del sistema di frenata di emergenza.

Il buono di 100 euro sarà da applicare alla polizza da sottoscrivere nelle agenzie UnipolSai, la quale permetterà a tutti di partecipare all'estrazione di una fantastica esperienza di guida fra i ghiacci della Lapponia.

Inoltre, tutti coloro che utilizzeranno la webApp 'Schiacciamuso' e invieranno il proprio selfie, parteciperanno all'estrazione di 2 e-bike 'powered by Bosch'.

Sistema AEB di Bosch

In particolare il sistema AEB di Bosch, basato sulla tecnologia radar, supporta il guidatore avvisandolo preventivamente del potenziale rischio di tamponamento o di urto contro un ostacolo e, in caso di mancata reazione, effettua automaticamente la frenata di emergenza per evitare o ridurre al minimo le conseguenze dell'impatto frontale. 

Secondo un'indagine Bosch, solo in Germania potrebbero essere evitati fino al 72% di tamponamenti con danni agli occupanti se tutti i veicoli fossero equipaggiati di un sistema di frenata di emergenza.

L'efficacia del sistema AEB è talmente determinante da essere diventato, a partire dal 2016, un prerequisito per ottenere il punteggio di cinque stelle secondo la valutazione EuroNCAP.

Distrazione del guidatore o mancato rispetto della distanza di sicurezza presto non saranno più motivo di incidenti o tamponamenti.

Bosch e UnipolSai premiano la sicurezza

L'opinione dei lettori