Sunderland
  • pubblicato il 28-10-2016

Brexit: Nissan Qashqai e X-Trail rimangono a Sunderland

di Junio Gulinelli

Il governo britannico da le sue garanzie, la Casa giapponese aumenta gli investimenti sullo stabilimento d'Oltremanica più grande di sempre

Dopo la riunione del comitato esecutivo, Nissan Motor Company ha annunciato ieri che la produzione dei prossimi modelli di Qashqai e X-Trail rimarrà Oltremanica, presso gli stabilimenti della Casa nipponica di Sunderland. La decisione è stata presa dopo la manifestata disponibilità del governo britannico che si è detto pronto a garantire la competitività dell'impianto industriale. Salvi, dunque, i 7.000 dipendenti il cui lavoro verrà assicurato dall'aumento degli investimenti di Nissan. Dopo il referendum sull'uscita dall'Europa, d'altronde, l'incertezza sul futuro di Sunderland era nell'aria.

Sono lieto di annunciare che Nissan continuerà ad investire nello stabilimento di Sunderland. I nostri dipendenti contribuiscono costantemente a rendere l’impianto competitivo a livello globale, in cui si realizzano ogni giorno prodotti ad alto valore e di elevata qualità,” ha dichiarato Carlos Ghosn, Presidente e CEO di Nissan. “Il supporto e le garanzie del governo del Regno Unito hanno permesso di confermare la produzione della prossima generazione di Qashqai e X-Trail a Sunderland. Accolgo con favore l’impegno del Primo Ministro britannico, Theresa May, nei confronti del settore automobilistico e dello sviluppo di una strategia industriale globale.”

Lo stabilimento automobilistico britannico più grande di sempre

In attività dal 1986, dallo Stabilimento di Sunderland sono usciti circa 9 milioni di veicoli. Nel Regno Unito, un’auto su tre viene prodotta presso lo stabilimento automobilistico britannico più grande di sempre che, tra l'altro, esporta l’80% della produzione in più di 130 mercati internazionali. Gli investimenti di Nissan a Sunderland ammontano, ad oggi, a più di 3,7 miliardi di sterline.

Brexit: Nissan Qashqai e X-Trail rimangono a Sunderland

L'opinione dei lettori