• pubblicato il 04-06-2014

Mercato auto maggio 2014: -3,2%

Dopo cinque mesi con il segno positivo le vendite subiscono una battuta d'arresto

Dopo cinque mesi di segno positivo, il mercato dell’auto a maggio inverte la rotta e fa segnare un -3,8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. 

131.602 vetture immatricolate rispetto alle 136.850 di un anno fa, sono questi i numeri diffusi poche ore fa dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti; dati che tuttavia non intaccano il risultato che riguarda il periodo gennaio-maggio (+3,2%).

Bene il noleggio, preoccupante la vendita a privati

Nel mese di maggio oltre una vettura su quattro immatricolate è a noleggio, canale di vendita che raggiunge la quota più alta di sempre con il 27,1% del totale.

In particolare, la spinta sembra arrivare prevalentemente dal lungo termine, per effetto del posticipato rinnovo dei contratti, che ha caratterizzato lo scorso anno.

Le vendite ai privati e alle famiglie restano invece ancora preoccupanti: è un problema che ha impatto diretto sui risultati economici delle Case e delle loro Reti di vendita, perché i volumi dei 5 mesi restano inferiori a quelli dello scorso anno (384.429 vs. 390.980, in calo dell’1,7%).

 

13.000 vetture prenotate con incentivi, male anche l’usato

Le vetture prenotate con gli incentivi sono circa 13.000; di cui 4.000 sono nella fascia di emissione uguale o inferiore ai 50 g/km di CO2 e circa 9.000 in quella da 51 a 95 g/km di CO2.

Da rilevare il forte calo evidenziato dal settore dell’usato. I trasferimenti di proprietà di autovetture, comprensivi delle minivolture, infatti, in maggio hanno segnato una riduzione del 10% a 349.883 unità complessive, portando in flessione anche i primi 5 mesi dell’anno: -1,7% e 1.787.417 trasferimenti totali, 30.000 unità in meno di un anno fa.

In calo il Gruppo Fiat

Spicca l’andamento positivo del Gruppo Nissan (+21,87%) – con la nuova Qashqai che risulta essere il SUV più venduto –, così come quello del Gruppo Renault (+9,84%) e del Gruppo Toyota (+21,87). Male invece Fiat, che perde il 10,8% rispetto allo scorso anno. 

Previsioni positive

Il Centro Studi UNRAE ha di recente aggiornato leggermente le proprie stime, proiettando per il mercato 2014 un volume di immatricolazioni a 1.358.000 unità, in crescita del 4,1% sui depressi risultati 2013.

Mercato auto maggio 2014: -3,2%

L'opinione dei lettori