muller
  • pubblicato il 04-07-2016

Dieselgate: in Europa no al risarcimento per i clienti

di Junio Gulinelli

Il CEO Matthias Müller spiega che la stessa soluzione adottata in USA qui da noi sarebbe insostenibile

Per i clienti europei non ci sarà un risarcimento economico. A pochi giorni dall'annuncio ufficiale dell'indennizzo di 15 mld di dollari che Wolfsburg pagherà ai clienti statunitensi per il riacquisto delle auto coinvolte nel dieselgate, Il CEO di Volkswagen scarta la possibilità di liquidare allo stesso modo, anche in Europa, lo scandalo delle emissioni.

La scora settimana il Commissario europeo all'Industria, Elzbieta Bienkowska, aveva inoltrato a Volkswagen una richiesta di indennizzo economico anche per i clienti europei, sostenendo che sarebbe ingiusto un trattamento diverso solo a causa di un sistema giuridico differente.

La risposta di Matthias Müller -arrivata attraverso il giornale tedesco Welt am Sonntag- è stata chiara: “in Europa la situazione è diversa e qui da noi questa soluzione sarebbe inadeguata e insostenibile, non ci vuole un matematico per comprenderlo”. Tra l'altro negli Stati Uniti i limiti sulle emissioni sono più severi, “il che avrebbe reso difficile la correzione delle irregolarità ” ha detto Müller.

Intanto la reazione delle borse a queste dichiarazioni è stata repentina con il titolo Volkswagen che questa mattina a Francoforte segna un calo di oltre 3 punti percentuali, scambiando a 121,75 euro.

Dieselgate: in Europa no al risarcimento per i clienti

L'opinione dei lettori