Dieselgate
  • pubblicato il 28-06-2016

Dieselgate: VW pronta a risarcire i clienti USA con 15 mld di dollari

di Junio Gulinelli

Wolfsburg riacquisterebbe 480 mila auto "truccate" al valore del veicolo prima dello scoppio del caso

Se quanto afferma l'agenzia Bloomberg (ripresa in queste ore dai maggiori quotidiani statunitensi) dovesse essere vero, Volkswagen starebbe per annunciare ufficialmente un risarcimento da circa 15 miliardi di dollari per mettere fine alla disputa sullo scandalo delle emissioni truccate.

Almeno negli Usa, quindi, il Dieselgate verrebbe liquidato da Wolfsburg con il riacquisto di quasi mezzo milione di vetture (480 mila) al valore del veicolo prima dello scoppio del caso. Ogni proprietario statunitense di un'auto Volkswagen motorizzata con il 2.0 TDI in questione, quindi, riceverebbe tra i 5.100 e i 10.000 dollari. Fermo restando che dovrebbe rimane valida anche la possibilità di far mettere in regola l'auto, anche se ciò comporterebbe una riduzione delle performance.

Questa operazione dovrebbe avere un costo complessivo di circa 10 mld di dollari ai quali andrebbero sommati ulteriori 5 mld da versare in fondi per compensare le emissioni in eccesso: 2,7 mld dei quali andrebbero all'Environmental Protection Agency (Epa) e alla California Air Resources Board, e altri 2 mld di dollari sarebbero destinati alle tecnologie verdi.

Nel caso dovesse arrivare l'annuncio ufficiale, si tratterebbe di uno dei risarcimento più grandi mai pagati negli Stati Uniti e del più pesante mai registrato nella storia dell'industria automobilistica.  

Dieselgate: VW pronta a risarcire i clienti USA con 15 mld di dollari

L'opinione dei lettori