• pubblicato il 09-09-2011

eCall, dal 2015 su tutte le auto

Il dispositivo elettronico avvisa i soccorsi in caso di grave incidente

Quello della sicurezza stradale è da sempre un tema molto delicato: tanti e importanti sono stati i progressi tecnologici che nel corso degli anni hanno reso le auto sempre più sicure.

Tuttavia il numero di persone che perdono la vita a causa di incidenti stradali è comunque alto. A tal proposito, dunque, l'Unione Europea ha disposto che a partire dal 2015 tutte le vetture vendute nel Vecchio Continente dovranno montare un dispositivo chiamato eCall.

Si tratta di un dispositivo elettronico, posizionato all'interno della vettura, in grado di comporre automaticamente il numero europeo di emergenza 112 in caso di incidente, comunicandone l'orario, la posizione esatta e la direzione di marcia.

L'utilizzo di tale strumento, che può essere tuttavia attivato manualmente attraverso un semplice pulsante, ridurrà sicuramente i tempi necessari al soccorso stradale, che talvolta possono rivelarsi fatali.

Il sistema sfrutterà la rete telefonica mobile, pertanto sarà necessaria una copertura tale da rendere il sistema efficiente e funzionante in ogni parte d'Europa. Il costo dell'eCall dovrebbe essere inferiore ai 100 euro, cifra irrisoria se si pensa al prezzo che si potrebbe pagare in caso di ritardo dei soccorsi.

Foto: ansa

eCall, dal 2015 su tutte le auto

L'opinione dei lettori