• pubblicato il 09-04-2013

Hyundai alla settimana del design di Milano 2013

di Renato Dainotto

Hyundai in via Tortona alla settimana del design milanese

8 aprile, apre la Design Week a Milano.

Il “Fuorisalone” - arrivato all'edizione 2013 - è un must per i milanesi più modaioli e un appuntamento internazionale per gli addetti ai lavori.

Anche il mondo delle auto sgomita per trovare spazio nel quadrilatero delineato dalle vie Tortona, Solari, Voghera e Savona.

Sono quasi vicoli, stretti passaggi che un tempo sezionavano fabbriche e capannoni. Questa era una zona industriale. Oggi non ci sono più tute blu. Ma si lavora ancora.

Siamo nel tempio della creatività milanese. E per questa settimana, una vera folla instancabile scorre da una via all’altra dall’alba a notte inoltrata: un fiume denso che si muove alla ricerca di idee e stimoli annusando cultura.

C'è anche Hyundai

Nel cuore di questa movida, in via Tortona 27, presso il Temporary Museum for New Design, c’è anche Hyundai con una presenza importante. Attraversi il cancello d’ingresso ed entri in un mondo parallelo.

In una sfera c’è il prototipo della Hyundai HED-7, vista a Ginevra 2010, una berlina a tre volumi dal design sportivo. Posizionata a indicare un grande capannone bianco.

Fuori un cubo senza stile, dentro un ambiente fantascientifico

Dentro questa struttura regna un buio artificiale attraversato da fasci di luce.

Atmosfera creata per il pezzo forte, al centro dell’ambiente: la Fluidic Sculpture.

Una combinazione di luci, laser e media interattivi che s’ispira alla formazione e alla trasformazione della natura. La scultura virtuale interagisce con i visitatori che, con i loro gesti, creano riflesso, curve di luci e figure spettacolari. Ecco, un’altra testimonianza di come sia cambiato l’approccio Hyundai al tema del design.

Un nuovo trend Hyundai

Per ribadire il concetto ci sono le parole di Thomas Bürkle, capo del design Hyundai, che accompagnano questa installazione:

"La prima impressione che si ha della HED-7 è quella di una vettura dalla linea suggestiva risultante dalla combinazione di superfici scolpite con forme estremamente femminili e di proporzioni ampie e possenti. La sommità del tetto inclinata verso il posteriore e il caratteristico volume principale esprimono un’interpretazione in chiave ultra-moderna della categoria delle berline. Queste proporzioni uniche sono abbinate a una lunga coda e a uno sbalzo anteriore corto, elementi che sono stati inseriti per migliorare l’aerodinamicità dell’auto".

Hyundai alla settimana del design di Milano 2013

L'opinione dei lettori