Nissan
  • pubblicato il 30-06-2014

Infiniti/Mercedes-Benz: nuovo stabilimento in Messico

I due brand puntano a conquistare gli USA con le compatte premium

L'alleanza franco-giapponese Renault-Nissan e il costruttore tedesco Daimler hanno annunciato che amplieranno la loro collaborazione, iniziata quattro anni fa con lo sviluppo di un nuovo stabilimento in Messico (dove Nissan è già presente), nel quale verranno prodotti veicoli compatti di alta gamma (Infiniti/Mercedes).

Il progetto ha un costo stimato di 1,385 milioni di euro che sarà suddiviso in parti uguali tra le due case, e sarà ubicato ad Aguascalientes, nel centro Nord del paese.

I lavori inizieranno con il prossimo anno e la produzione di veicoli dovrebbe partire dal 2017 per i modelli della marca Infiniti, dal 2018 per quelli targati Mercedes-Benz.

Per questo nuovo stabilimento ci si aspetta una produttività di 300.000 veicoli con l'assunzione di 5.700 nuovi dipendenti entro il 2021.

Fino ad oggi, stando a quanto annunciato in video conferenza da Parigi e Stuttgrart, si tratta del più grande progetto congiunto dall'inizio dell'alleanza.

La cooperazione tra i tre marchi si estende dal design alla produzione, ma le auto che usciranno da questo stabilimento messicano manterranno comunque la propria identità di brand con linee e caratteristiche differenziate. Tutti ci tengono a precisarlo.

Obiettivo: conquistare gli States con le compatte di alta gamma

Entrambi i marchi, Infiniti e Mercedes, puntano all'incremento della domanda di veicoli compatti negli Stati Uniti durante i prossimi anni, e lo stabilimento di Aguascalientes sarà il centro nevralgico da dove partirà questa offerta, oltre ad essere logisticamente parlando un ottimo punto per l'esportazione verso Nord e Sud.

La cooperazione tra Daimler e Renault/Nissan iniziò nel 2010, focalizzata in Europa, e da allora si è estesa ad una dozzina di progetti alcuni dei quali, come la produzione di motori a quattro cilindri a Decherd, per il mercato internazionale.

Infiniti/Mercedes-Benz: nuovo stabilimento in Messico

L'opinione dei lettori