• pubblicato il 23-03-2015

Land Rover Defender by Paul Smith: un modo artistico per dire addio

di Junio Gulinelli

Una One-off d'arte per rendere omaggio alla iconica 4x4 ormai alle soglie del pensionamento

Dopo l'annuncio della Land Rover Defender Celebration Series, il dipartimento Land Rover Special Vehicle Operations della Casa inglese ha contattato un disegnatore britannico per creare una nuova one-off car della serie Defender.

Si tratta di una versione unica che la Casa inglese userà per celebrare quest'ultima fase produttiva della mitica e iconica 4x4 britannica che, come sappiamo, si appresta ad uscire di serie dopo circa 65 anni di onoratissimo servizio.

L'iconica 4x4 "ruspante" diventa un'opera d'arte

Questa speciale Land Rover Defender personalizzata da Paul Smith è stata creata a partire da una vastissima paletta di colori che comprende ben 27 tonalità differenti. Pe realizzare questa “opera d'arte in movimento” Sir Paul Smith si è servito dell'aiuto di Gerry McGovern, Design Director e Chief Creative Officer di Land Rover.

L'abitacolo è naturalmente all'altezza, o anche superiore, agli esterni della fuoristrada, il designer inglese ha infatti dichiarato di aver voluto attribuire a questa Defender una sensazione di lusso utilizzando una combinazione di pelli e tela (firmata Maharam) per i rivestimenti dei sedili.

La pelle nera, poi, contrasta con le cuciture blu e una moltitudine di piccoli dettagli sparsi per l'abitacolo, rendono unica ed esclusiva questa Defender. Oltre a questi tocchi divertenti Smith ha cercato di combinare la sua “revisione” anche con elementi classici e rappresentativi di questa gamma.

Vengono conservati, infatti, dettagli tradizionali come gli specchietti retrovisori, le maniglie delle portiere e le ruote, anche se dotati di una rifinitura opaca per darle un aspetto più contemporaneo.

D'altronde un “mito” come la Land Rovr Defender rimane sempre attuale...

 
  • NomeDEFENDER
  • Numero di allestimenti12
  • Prezzo a partire da29.910 €
Land Rover Defender by Paul Smith: un modo artistico per dire addio

L'opinione dei lettori