• pubblicato il 11-02-2014

Mazda MX-5: la piccola cabrio nipponica compie 25 anni

di Junio Gulinelli

La roadster giapponese è la due posti più venduta di tutti i tempi con 920.000 clienti conquistati.

Nata originariamente negli Anni ’80 come auto sportiva per l’era moderna, la prima Mazda MX-5 fu presentata nell’ormai lontano febbraio 1989 nella passerella del Salone di Chicago.

Ispirata alle eleganti decappottabili degli Anni ’60 e ’70, Mazda propose con quest’auto una formula vincente che nel tempo seppe raccogliere un grande successo: agilità, leggerezza e divertimento di guida.

Rispetto al periodo, poi, la prima Mazda MX-5 seppe anche rivalorizzare un segmento ormai quasi in via di estinzione con un’ingegneria meccanica e un livello tecnico che non avevano precedenti.

Insomma, un’auto sportiva di qualità, affidabile e accessibile al grande pubblico.

Ora, arrivata alla sua terza generazione, la leggendaria rodaster giapponese continua la sua storia di successo contando su elevati standard di sicurezza ed emissioni contenute, mantenendo comunque il suo stile di guida puro e divertente, emblema della gamma.

La Mazda MX-5, ancora oggi dopo un quarto di secolo, può vantare un successo commerciale considerevole con più di 200 premi a suo carico ricevuti in tutto il mondo, tra i quali figura quello di “Auto dell’anno" in Giappone per l’annata 2005-2006.

Ma basta un dato a descrivere il successo di questa cabro: con 920.000 unità vendute (a dicembre 2013) è l’auto a due posti (spider) più venduta di tutti tempi.

  

In occasione del 25esimo cmpleanno della legendaria spider, Mazda ha lanciato un website speciale con l'obiettivo di mettere in contatto i fan della MX-5 ed i suoi proprietari in tutto il mondo, attraverso un sito che offra uno sguardo sia alla storia che al futuro della più popolare roadster di tutti i tempi, trasmettendo anche i concetti adottati dagli ingegneri per il suo sviluppo.

Mazda MX-5: la piccola cabrio nipponica compie 25 anni

L'opinione dei lettori