• pubblicato il 29-04-2014

Mazda3, il design Kodo convince ancora

di Junio Gulinelli

La nuova compatta giapponese di Hiroshima segue le orme della Mazda6 e si aggiudica anche lei il Red Hot Award

Quando un design è vincente, oltre che dal mercato, il riconoscimento arriva anche da prestigiose istituzioni del settore. Poi, quando questo riconoscimento si tramanda di gamma in gamma, l'immagine di un prodotto si rinforza ancora di più.

Il caso in questione è di Mazda, e a ripetere l'esito dello scorso anno della Mazda6, quest'anno il Red Hot Award (premio di design) è stato ri-assegnato al brand giapponese per la nuova compatta Mazda3 (arrivata in Europa lo scorso autunno).

La piccola segue le orme della grande.

Il design KODO, diventato family feeling della Casa con la Mazda CX-5 lanciata nel 2012, incarna la vitalità della marca ed è, per tanto, un complemento perfetto alla tecnologia Skyactiv che è alla base di questi veicoli efficienti e dalla guida divertente.

In realtà tutti e tre i modelli “KODO” di Mazda – Mazda3, Mazda6 e CX-5 – sono stati premiati per il loro design in diverse occasioni.

La spiegazione di questa filosofia stilistica - a questo punto oggettivamente vincente -  è meglio lasciarla alle parole del suo ideatore,  Ikuo Maeda, Capo Globale del Design Mazda: “Un’automobile non è solo il prodotto di un design industriale, ma un oggetto che merita di essere amato. Ci sono pochi prodotti di design industriale che possono essere paragonati a creature in movimento che esprimono dinamismo ed energia e che allo stesso tempo sono in grado di suscitare passione ed emozione. E’ questo intrinseco fascino emotivo dell’auto che desidero esprimere creando le auto Mazda”.

Il Red Dot Awards

Il Red Hot Awards, creato nel 1955 dal Design Zentrum Nordrhein Westfalen di Essen, è suddiviso in tre categorie: design, prodotto, Design Concept e Comunication Design.

Per l'edizione 2014, la giuria ha valutato 4,815 candidature di 1,816 diverse marche, disegnatori e architetti di 53 paesi da tutto il mondo. I prodotti vincitori, che saranno esposti al Museo di Design Red Hot, dal 8 luglio al 3 agosto hanno conquistato il privilegio di fregiarsi del simbolo Red Hot, un sigillo internazionale per l'eccellenza nel design.

Dopo essersi fregiata di oltre 150 premi fino ad oggi e dopo aver superato il traguardo di produzione di ben 4 milioni di unità vendute, la Mazda 3 riceve con il Red Hot il traguardo più significativo della sua carriera, iniziata nell'ormai lontano 2003.

E la prossima "figlia" della filosofia KODO sarà la nuova Mazda2, anticipata dalla Concept Car Hazumi vista a Ginevra 2013. Chissà se vedremo anche su di lei il tanto ambito marchio Red Hot.

 
Mazda3, il design Kodo convince ancora

L'opinione dei lettori