• pubblicato il 12-10-2015

McLaren 650S Spider Can-Am

di Junio Gulinelli

Un'edizione limitata della supercar di Woking ispirata alla Canadian-American Challenge Cup

Per celebrare il 50esimo anniversario della competizione Canadian-American Challenge Cup, Can-Am per gli addetti ai lavori, il costruttore britannico McLaren presenta un'edizione speciale limitata a 50 unità della sua 650S Spider, creata dalla divisione speciale MSO (McLaren Special Operation).

Design retro

Il design della nuova McLaren 650S Can-Am si ispira esattamente alle auto del campionato Nordamericano vinto varie volte dalla McLaren negli Anni '60 e '70.

Rispetto alla 650S “standard”, la Can-Am si distingue per diversi elementi in fibra di carbonio come il tetto, il cofano, lo splitter frontale e il paraurti posteriore.

Specifici anche i quattro terminali di scarico in acciaio inossidabile e i cerchi forgiati in lega leggera da 19 pollici disegnati appositamente da MSO, a cinque razze e con contorni a contrasto.

Dischi freno in carboceramica, di serie

Gli pneumatici scelti per questa edizione speciale della McLaren 650S sono i Pireli P Zero Corsa, mentre l'impianto frenante monta dischi freno i carboceramica (di serie) con pinze in nero a contrasto.

Livrea da corsa, in tre colorazioni

Per la carrozzeria saranno disponibili solo tre colorazioni: Rosso Mars (ispirato alla M1B di Bruce McLaren e Chris Amon), Papaya Spark e nero Onyx. Inoltre si può richiedere la decorazione da gara con numerazione e altri dettagli.

Motorizzazione originale

L'interno dell'abitacolo della McLaren 650S Can-Am è rifinito co tappezzeria in pelle, sedili sportivi ed elementi in fibra di carbonio. Il motore da 3.8 litri V8 biturbo rimane invariata, con i suoi 650 CV e 678 Nm di coppia massima.

McLaren 650S Spider Can-Am

L'opinione dei lettori