Mercato Auto Europa Novembre 2012
  • pubblicato il 14-12-2012

Mercato Auto Europa: novembre in picchiata a -10,1%

I dati Acea parlano di una perdita del -10,1%, le vendite tornano ai livelli del 1993

Lo scorso mese, in Europa, sono state vendute soltanto 965.918 auto nuove. Perchè il dato renda bene l'idea: si tratta della cifra più bassa degli ultimi 19 anni che riflette la attuale drammatica situazione del mercato auto europeo.

E neanche economie fino ad ora “forti”, come quella tedesca, ad esempio, servono a frenare il crollo delle vendite, anche la Germania si va a sommare, infatti, alla caduta dei mercati periferici.

L'unica casa costruttrice che ha ottenuto un andamento controcorrente il passato mese di Novembre, in crescita del 7%, è la coreana Hyundai. Al lato opposto della classifica, con la maglia nera, troviamo la francese Renault che, insieme a Dacia è in caduta libera con un impressionante -27% di vendite rispetto al novembre del 2011.

Dall'inizio dell'anno il mercato Europeo fa registrare una caduta del - 7,2 %, discesa che va pian piano accentuandosi e che attualmente può essere paragonata ai dati risalenti al 1993. E il futuro non è roseo, gli analisti prevedono infatti una situazione di stagnamento almeno per i prossimi due anni.

Guardando l'andamento del mercato europeo alla lente di ingrandimento, stando ai dati divulgati dall'Acea, a novembre nei 27 paesi europei, più quelli dell'Efta (European Free Trade Association) il calo delle immatricolazioni equivale al -10,1% (965.918 unita', contro 1.074.591 immatricolazioni di un anno fa).

Da gennaio ad oggi (primi 11 mesi dell'anno) la flessione Ue+Efta è stata del 7,2% con 11.690.109 auto immatricolate di cui 11.255.094 solo nei 27 paesi Ue (-7,6%).
Fiat, a novembre perde il -12,8 % in Europa+Efta con 59.152 vetture vendute  (quota al 6,1%) contro le 67.801 unità vendute invece a novembre 2011. Da inizio anno il Gruppo fa registrare unb calo pari al -15,6% (quota al 6,4%).

Mercato Auto Europa: novembre in picchiata a -10,1%

L'opinione dei lettori