warhol_ SL
  • pubblicato il 07-03-2013

Mercedes sponsorizza l'arte

di Renato Dainotto

Mercedes-Benz possiede una collezione d'arte di oltre 2.000 pezzi, alcuni di questi si possono ammirare a Brescia

Se il Rinascimento ci ha lasciato opere bellissime lo dobbiamo soprattutto al mecenatismo.

All'epoca i "nuovi" ricchi, spesso banchieri, utilizzavano parte del denaro guadagnato per commissionare opere sacre.

Un po' per lavarsi la coscienza (fare il banchiere all'epoca era peccare) e un po' per abbellire le proprie dimore o per attirare l'attenzione con doni preziosi alla chiesa.

Mercedes come i mecenati

E come nel rinascimento Mercedes-Benz si occupa di arte. Certo, gli stimoli sono diversi, tuttavia sempre di mecenatismo si tratta.

Molti non lo sanno, ma Mercedes-Benz possiede una collezione d'arte di oltre 2.000 pezzi di 700 autori diversi. Opere che sono in parte esposte presso la sede della Casa ma che danno vita ad altre attività.

Come la mostra che, oggi, apre i battenti a Brescia: il Museo Santa Giulia di Brescia ospita i capolavori della Daimler Art Collection, sino al 30 giugno, per la prima volta in Italia.

Un evento artistico importante.

Iniziative per i più piccoli

Mercedes non solo ha prestato le sue opere ma sponsorizza la realizzazione del catalogo e, soprattutto, di un opuscolo che viene regalato a ogni giovane studente che visiona la rassegna.

Tra le mura del museo bresciano si possono ammirare 230 opere firmate da 110 artisti internazionali: dal Modernismo Classico della scuola tedesca Bauhaus all’Arte Concettuale e il Ready-made di Andy Warhol.

Le ultime opere di Andy Warhol.

Proprio la sezione finale della mostra è dedicata a Warhol con i lavori commissionati dalla Mercedes nel 1986, in occasione del 100esimo anniversario dell’invenzione dell’automobile.

Andy Warhol programmò 80 opere, ma solo 35 immagini e 12 disegni furono completati prima della morte dell'artista nel 1987.

CLA in anteprima

E per chiudere la visita si può anche ammirare la nuova CLA esposta nel chiostro del palazzo del museo. L'abbiamo da pochissimo vista al Salone di Ginevra 2013, ma per chi non potesse spostarsi oltreconfine questa sembra essere un'ottima occasione per conoscerla.

Mercedes sponsorizza l'arte

L'opinione dei lettori