• pubblicato il 21-05-2012

Life Ball 2012: la Mini Roadster contro l'AIDS firmata Franca Sozzani

Una versione floreale della spider di Casa Mini a sostegno della lotta contro l'AIDS

Peccato che sia un modello unico, una special car creata in un singolo esemplare e venduta all'asta. La notizia buona, però, è che è dedicata ad una buona causa, il Life Ball 2012, uno degli eventi benefici a sostegno della lotta all'AIDS più importanti a livello europeo.

Creata da un'eccellente matita del mondo della moda

Parliamo della versione della Mini Life Ball 2012, disegnata dal direttore italiano della rivista Vogue, Franca Sozzani. Moda, design e stile, applicati ad una delle vetture più di tendenza del momento, la Mini Roadster.

La spiderina anglo-tedesca, la prima open-top del marchio presentata in anteprima mondiale all'ultimo Salone di Detroit, sfoggia un vestito floreale per l'occasione.

Stile Floreale

La livrea è stata (con molto gusto) verniciata con una speciale tinta viola opaco di sfondo con rifiniture “oro”. Rimangono presenti, inseparabili da questo modello, le strisce longitudinali sportive. Un lavoro d'arte che, con la decorazione floreale che addobba esterni e interni della due posti, le da un effetto generale elegante, eccentrico e dal tocco spiccatamente femminile, glamour.

Ispirata ad un'immagine retrò.... protagonista la femminilità.

"Il concetto dietro la personalizzazione MINI si ispira alle donne belle ed eleganti che in passato erano soliti indossare una sciarpa avvolta intorno alla testa quando si guida una decappottabile", ha detto l'autrice di questo lavoro, nonché una delle donne più influenti nel panorama della moda italiana. Franca Sozzani ha poi aggiunto: “I  fiori sono un simbolo di gioia e di vita. E il Life Ball è sempre in lotta per la vita e gioia.”

Venduta a 54.000 euro

E proprio per la causa alla “vita” la Mini Life Ball 2012 è riuscita a raccogliere la notevole cifra di 54.000 euro, il prezzo a cui è stata aggiudicata all'asta dell'evento.

Life Ball 2012: la Mini Roadster contro l'AIDS firmata Franca Sozzani

L'opinione dei lettori