BMW serie 6 Cabrio - Produzione
  • pubblicato il 06-03-2013

Vola la produzione mondiale di auto

Nel 2012 sono state realizzate oltre 84 milioni di vetture. Nonostante il calo in Europa

L’industria automobilistica va benissimo. Anzi, non è mai andata meglio perché recupera ampiamente le vetture in meno prodotte In Europa con quelle che riesce a realizzare negli altri continenti. I dati sono dell’Oica, l’Organisation Internationale des Constructeurs d’Automobiles, che ha divulgato i risultati preliminari  della produzione nel 2012 suddivisi per area geografica. La cifra complessiva dei veicoli realizzati nel mondo è da spavento: 84.141.209, di cui 63.069.541 automobili e 21.071.668 veicoli commerciali.

Cina leader

Il dato complessivo supera del 5,3% quello registrato l'anno precedente e rappresenta un settore che nella sua storia non è mai stato così florido. Ma la situazione geografica spacca il mondo a metà. In Cina vengono prodotti quasi 20 milioni di veicoli (+4,6%), negli Stati Uniti oltre 10 milioni (+19,3%) e in Giappone, che, ricordiamo, nel 2011 ha dovuto fare i conti con le conseguenze di un terremoto e di uno tsunami che ha bloccato anche la produzione automobilistica, fa segnare più 18,4% sfiorando quota 10 milioni. La Germania, pur restando il quarto produttore mondiale, segna il passo e realizza "solo" 5,6 milioni di vetture (8,1% in meno rispetto al 2011) portandosi dietro tutti i Paesi europei, con l’eccezione della Gran Bretagna che riesce ancora a produrre 1,5 milioni di veicoli (+7,7%), Slovacchia (+40% grazie agli investimenti di Kia, Volkswagen e Psa) e Romania (+0,8 con Dacia).

Vecchio continente al palo.

Tutti gli altri in europa soffrono e non poco. Spagna e Francia sfiorano i 2 milioni di veicoli, ma la produzione cala rispettivamente del 16,6% e del 12,3%. L’Italia arriva a quota 671.768 veicoli (396.817 auto e 274.951 commerciali) perdendo il 15%, la Polonia fa peggio perdendo il 22%, il Portogallo cala del 14,9, la Svezia del 13,8%, la Slovenia del 24,8%, l’Ucraina del 27%, l’Olanda del 21%. La performance più interessante è, invece, quella della Thailandia che fa segnare un aumento dei veicoli prodotti del 70%, raggiunge quota 2,5 milioni di veicoli prodotti nel 2012 e si installa al nono posto della classifica mondiale, superando Canada e Russia.

Vola la produzione mondiale di auto

L'opinione dei lettori