• pubblicato il 18-07-2014

Renault Captur Project Runway: quando l'auto è sexy (e fashion)

Renault lancia una edizione speciale della sua Captur. Con una vera e propria sfilata di moda... a suon di sedili

Non capita spesso di andare a scoprire una nuova auto e ritrovarsi invece come spettatori di una vera e propria sfilata di moda.

E invece è successo, per la presentazione del nuovo allestimento speciale della Renault Captur - o come dicono in Renault, prendendo in prestito il termine dal mondo della moda, la "capsule collection" - dedicata al fashion-talent-show Project Runway.

Renault Captur Project Runway: un urban crossover molto fashion

Non lasciatevi distrarre dalle (bellissime) modelle che lo accompagnano nelle foto della gallery qui sopra (tutta da sfogliare, per altro).

La Renault Captur Project Runway si differenzia dalla Captur "classica" a prima vista, grazie alla nuova colorazione "Marrakech", un bicolore con tetto nero e carrozzeria di un bel rosso brillante.

Oltre, ovviamente, al logo "Project Runway" sulla fiancata che rende immediatamente riconoscibile l'appartenenza a questa serie limitata: si sa che nel mondo della moda il brand conta e va mostrato con orgoglio.

Per finire cerchi in lega da 17'' diamantati in nero, che danno all'auto anche un tocco di aggressiva esclusività.

Il bicolore torna anche agli interni, con particolari che nella Captur Project Runway riprendono il rosso della carrozzeria: nei profili dei poggiatesta, nei dettagli dei sedili in pelle e tessuto, nella cornice della console centrale della console e non solo.

Un insieme di carattere che dà una sensazione di lusso e "ricchezza", che piacerà agli appassionati del modello.

La tecnica? Quella rodata di Renault Captur

Il resto, quasi tutto, è invece quello già noto e apprezzato della Captur: in 4,12 metri di lunghezza ci troviamo davanti a una crossover pensata per essere a misura di città. Con una grande affinità verso le metropoli come Roma e Milano.

Un design moderno e filante che ricorda da vicino la Renault Clio e che sembra pensato apposta per la città: dimensioni contenute, buona maneggevolezza e la sensazione di avere sotto controllo la strada grazie alla maggiore altezza da terra.

Di nuovo c'è il cambio automatico EDC a doppia frizione, sei marce perfette per la guida da città fatta di semafori e traffico: un bello stress in meno. Disponibile sia sulla motorizzazione diesel 1.5 dCI da 90CV che sul benzina 1.2 Tce da 120CV.

Un semestre in crescita

La presentazione della nuova Renault Captur Project Runway è stata anche l'occasione per Renault di tracciare un bilancio dei primi sei mesi del 2014.

Un bilancio positivo, con un numero di immatricolazioni in crescità di oltre il 27% rispetto allo stesso periodo del 2013, e con risultati non falsati - come sottolinea Francesco Fontana Giusti, Image & Communication Director per l'Italia - dai chilometri zero.

Insomma: le nuove Renault piacciono ai privati.

Soprattutto la Captur,  che si è avvicinata alle 10.000 immatricolazioni per questo primo semestre, con una predilezione per le motorizzazioni diesel (81% degli acquirenti ha scelto questa opzione) e per l'allestimento top di gamma (che ha inciso per il 52% sul totale delle vendite).

Vincono, ovviamente, gli esterni bicolore (piaciuti al 60% degli acquirenti): dopotutto, l'auto ormai è diventata uno status symbol.

Renault: autunno caldo

E i prossimi sei mesi?

Saranno caratterizzati da una grande novità in casa Renault: la Twingo, che abbiamo potuto vedere e conoscere in ogni sua forma e che andremo a provare a settembre.

Ottobre invece sarà il mese della commercializzazione proprio della Captur Project Runway: per i più attenti alla moda, ci sarà da aspettare ancora qualche mese.

[E se invece avete ansia di comprare, date un'occhiata al nostro listino del nuovo Renault: qualcosa che vi piace potreste trovarlo già ora]

Renault Captur Project Runway: quando l'auto è sexy (e fashion)

L'opinione dei lettori