• pubblicato il 29-01-2015

Renault Espace: viaggio col nuovo crossover nel futuro del marchio francese

Presentazione in stile aeronautico e futuristico per la ex monovolume, che cambia dentro e fuori all'insegna di spazio e personalizzazione

La metafora sottesa alla presentazione del nuovo Renault Espace 2015, nella cornice milanese del Teatro Vetra (che pochi giorni fa ha ospitato anche la sfilata uomo di Dolce & Gabbana), è stata chiara.

Spazio, comfort e lunghi viaggi: erano queste le parole d'ordine dello show a tema aeronautico che Renault Italia ha messo in piedi a Milano.

L'oggetto dell'incontro avevamo già avuto il modo di vederlo a Parigi 2014, ma rivederlo non ci ha dato nessun fastidio: un crossover spazioso e imponente, ma dinamico. E con una grande attenzione a chi viaggia.

Espace: da monovolume a crossover

Che il nuovo Renault Espace abbia cambiato pelle è evidente già a colpo d'occhio: dalle forme spaziose e tozze del monovolume a quelle sempre spaziose ma decisamente più emozionanti del crossover.

Dopotutto, come ha sottolineato Francesco Fontana-Giusti di Renault Italia durante la presentazione, il mercato parla chiaro: le monovolume di grandi dimensioni - segmento che la Espace ha contribuito a creare - non hanno più lo stesso appeal di un tempo, e la lotta fra i brand si è spostata in un segmento popolato da modelli che travalicano le vecchie definizioni (e soddisfano bisogni più disparati).

Per questo motivo la Renault Espace si trasforma e guadagna un volume anteriore (il muso), ma anche una maggiore altezza da terra e una linea laterale che si abbassa nel posteriore, regalando alla grande crossover francese un certo slancio.

Riflettori puntati sul lusso

Il risultato è una vettura che punta ad attirare l'attenzione di chi viaggia molto e vuole viaggiare comodamente, ma senza rinunciare a una certa esclusività.

Sì: un mercato premium, con concorrenti agguerrite - prime fra tutte le tedesche - a cui però Renault non mostra alcun timore reverenziale.

Da questo punto di vista, gli esponenti di Renault Italia sono stati chiari: prepariamoci a vedere questo nuovo family-feeling - caratterizzato dalla losanga imponente in una mascherina trapezoidale di grosse dimensioni - su tutte le vetture del segmento C e D (futura Megane compresa), insieme ai fari a led che formano una C se in funzione.

Cromature e dettagli di stile non mancheranno neppure, come possiamo vedere nel nuovo Espace, che regala una impressione di lusso da segmento superiore.

Nessuna rinuncia allo spazio

Nonostante l'abbandono delle linee da monovolume dura e pura, la nuova Renault Espace 2015 non ha però rinunciato allo spazio interno, che resta comunque elevatissimo.

Presente nella versione a 5 e 7 posti (2 sedili di dimensioni generose scompaiono nel bagagliaio posteriore, e anche se non di facilissimo accesso promettono viaggi sufficientemente comodi), la Espace offre un bagagliaio di tutto rispetto, che diventa immenso abbattendo i sedili posteriori.

L'ispirazione aeronautica è presente anche agli interni, con una console che sembra un vero e proprio cockpit e avvolge il guidatore, e sistemi tecnologicamente avanzati come il cambio elettronico (shift by wire) che ha permesso di ottenere un design leggero e moderno.

Luminosissimo, poi, l'abitacolo grazie all'attenzione dedicata agli spazi vetrati.

Renault Espace: una SPA a quattro ruote?

Ma a caratterizzare questo nuovo Renault Espace è l'attenzione quasi maniacale alla esperienza di viaggio di chi è al suo interno.

In Renault lo chiamano "Multi-Sense", ed è un sistema di personalizzazioni che vanno dalla taratura delle sospensioni al rumore del motore per arrivare ai colori di illuminazione dell'abitacolo.

L'effetto è quasi quello di una SPA, con i colori dell'abitacolo che variano in base al desiderio dell'utente: energetico, rilassante, "ecologico", etc.

Una soluzione intelligente e d'effetto.

In Italia da Maggio

Quando arriverà il nuovo Espace in Italia?

Le prenotazioni dovrebbero partire a brevissimo, già da febbraio. Ma l'Espace dovrebbe essere nelle strade italiane da maggio, con prezzi a partire da 32.900 euro.

Tre le motorizzazione, tutte caratterizzate dal down-sizing: 2 diesel 1.6 dCI (da 130CV e 160CV) e 1 benzina 1.6 TCe da 200CV. Quest'ultima offrirà anche un cambio EDC a 7 rapporti a spaziatura corta, che dovrebbero garantire un buon divertimento alla guida.

Gli allestimenti iniziali? Tre: Zen, Intense e Initial Paris. Nome, quest'ultimo, che inizieremo a vedere su tutta la gamma, e che promette esclusività al 100%.

Renault Espace: viaggio col nuovo crossover nel futuro del marchio francese

L'opinione dei lettori