• pubblicato il 01-04-2015

Lancia Delta: torna (solo Integrale) nel 2017. Il pianale? Quello della Giulia

Sfiderà BMW M135i xDrive, Mercedes A 45 AMG e Volkswagen Golf R ma non la vedremo nel WRC

La Lancia Delta tornerà nel 2017: la quarta generazione della compatta torinese verrà presentata come concept al Salone di Parigi 2016 e sarà commercializzata a partire dal 2017. La trazione sarà solo integrale visto che il pianale sarà lo stesso - accorciato - dell’Alfa Romeo Giulia (berlina che sarà disponibile a trazione posteriore o 4x4) e sfiderà modelli del calibro di BMW M135i xDrive, Mercedes A 45 AMG e Volkswagen Golf R.

Le quattro ruote motrici saranno gestite dall’innovativo sistema APR1 (Active Power Regulation 1), che consentirà di trasferire fino al 100% della coppia sull’asse anteriore o su quello posteriore modificando il comportamento stradale a seconda delle esigenze mentre il motore sarà un nuovo 2.0 sovralimentato a quattro cilindri (con potenze superiori a 300 CV). Gli appassionati di rally non potranno inoltre non apprezzare il navigatore satellitare con la funzione ILE (Interactive Language Experience), che permetterà, volendo, di essere guidati dalla voce sintetizzata di un copilota.

La nuova Lancia Delta avrà un progettista d’eccezione: l’ingegnere tedesco Karl Fisch (che in carriera ha già lavorato sulla Chevrolet Corvette Stingray e sulla Matra Murena). La vedremo nel WRC? Poco probabile: con questo modello - realizzato grazie alla presenza di numerose componenti meccaniche con altri modelli del Gruppo FCA - la Casa torinese intende semplicemente saggiare l’interesse e il gradimento del pubblico nei confronti di un marchio glorioso che ancora oggi, nonostante le difficoltà, vende - in Italia e in Europa - più del Biscione.

Lancia Delta: torna (solo Integrale) nel 2017. Il pianale? Quello della Giulia

L'opinione dei lettori