• pubblicato il 25-09-2013

Volkswagen: annunciata riduzione globale dei costi

Il Gruppo di Wolfsburg annuncia una riduzione delle spese, l'obiettivo è uscire dalla crisi europea e diventare, nel 2018, il primo costruttore al mondo.

Wolkswagen si prepara ad una riduzione globale dei costi “ a tutti i livelli, in tutti i dipartimenti, in tutte le regioni e in tutti gli stabilimenti”, stando a quanto è stato divulgato dalla stessa Casa di Wolfsburg.

Il marchio tedesco continua a perdere in Europa dove il mercato auto non riesce ancora a rimontare terreno. “Dobbiamo raggiungere costi competitivi”, ha detto Arno Antlitz, membro del consiglio direttivo ai 18.000 dipendenti riuniti a Wolfsburg.

2018: VW primo costruttore al mondo

Questa decisione, ad ogni modo, non riguarderebbe soltanto la marca Volkswagen.

Il Gruppo vorrebbe che le sue firme generaliste ritornassero a generare ampi profitti e margini di beneficio. Per ottenerlo, solo rimane l'opzione di espandersi e condividere più tecnologie tra i marchi.

Ma ancora, sembrerebbe che sia stato deciso che Volkswagen e Seat (ancora in rosso), siano le due marche che di più contribuiranno all'obiettivo del Gruppo di diventare il primo produttore mondiale di automobili nel 2018.

Obiettivi concreti: aumentare i benefici nei prossiumi anni

Nei prossimi anni sono stati fissati come obiettivi margini di beneficio per Volkswagen pari al 6% (attualmente al 3,5%).

Seat, che nel 2012 ha perso 156 milioni di euro, dovrà raggiungere un margine del 5%, mentre Skoda dovrà passare dal 6% attuale al 9%.

Vendere di più e ridurre i costi, queste sembrano dunque le ultime strategie rimaste al Gruppo per uscire dalla crisi Europea e posizionarsi come leader mondiale sul mercato.

Volkswagen: annunciata riduzione globale dei costi

L'opinione dei lettori