• pubblicato il 10-07-2012

Volkswagen in positivo nel primo semestre 2012: sfida alla crisi Europea, con l'aiuto della Russia

Il Gruppo VW barcolla in Europa occidentale ma segue crescendo, con il mercato Russo che alza i numeri. Bene in Asia e America

Diramati i dati sull'andamento del Gruppo Volkswagen, a livello globale, durante il primo semestre 2012, il marchio ha consegnato 2,79 milioni di veicoli a clienti di tutto il mondo (2,52 milioni nello stesso arco di tempo del 2011) equivalente ad un incremento delle vendite del 10,2%.

Giugno, tra l'altro, ha fatto segnare un aumento rispetto allo scorso anno con 498.600 auto vendute (438.400 a giugno 2011) che si traduce in un +13,7%.

Soddisfatti i vertici Volkswagen, tra cui Christian Klingler, membro del Consiglio per le vendite e marketing per il Gruppo Volkswagen,  che da Wolfsburg ha dichiarato “Nonostante la difficile situazione in Europa occidentale, il marchio ha fatto molto bene in questi primi sei mesi del 2012. Tuttavia in Europa regna ancora una situazione di notevole incertezza che continuerà anche nella seconda parte dell'anno”.

La risposta alla crisi europea, bene grazie alla Russia

Europa del Sud

Effettivamente, a fronte della grave crisi finanziaria del vecchio continente, Volkswagen ha venduto, solo nel settore dell'Europa del Sud 907.900 auto crescendo rispetto allo scorso anno del 3,1% (881.000 vetture consegnate nel primo semestre 2011).

Europa occidentale

Leggermente diminuito, sul parziale, il numero delle vendite dell'Europa occidentale, (esclusa però la Germania) dove sono state vendute 464.300 unità, l'equivalente del -4,7% del 2011 (487.100 consegne).

Europa orientale

Risollevano il quadro globale, però, i numeri accorpati dell'Europa centrale e orientale  dove si è registrato un consistente aumento del 45,2% con 134.000 veicoli venduti (92.300 nel 2011). Soprattutto il mercato Russo si è mostrato trainante con ben 81.100 auto vendute.

Resta in testa, con un incremento del 2,6% il mercato di casa, quello tedesco, con 309.700 vetture vendute, contro le 301.700 dello scorso anno nel primo semestre.

Il primo semestre nel resto del mondo

Asia-Pacifico

Prosegue la crescita positiva del marchio Volkswagen all'infuori dell'Europa, nella regione Asia-Pacifico, il brand ha incrementato le consegne del 15% nel solo mese di giugno, consegnando più di 1,09 milioni di veicoli ai clienti (0,95 milioni lo scorso anno). Promettente e sempre in crescita  il mercato della Cina (con Hong Kong il più grande della zona) con 982,600 consegne (+15,2%)

America

24,2% è invece il dato di crescita del Nord America dove in questo primo semestre sono state vendute 295.300 auto (237.700 nel 2011) di cui 208,700 (+35%) solo negli Stati Uniti. Lieve, ma sempre di crescita si parla, anche per il Sud America dove le vendite sono cresciute del 4% con 390.900  unità (375.800 lo scorso anno).

Volkswagen in positivo nel primo semestre 2012: sfida alla crisi Europea, con l'aiuto della Russia

L'opinione dei lettori