muller
  • pubblicato il 23-06-2016

Volkswagen: Müller lancia il piano "Strategy - 2025"

di Junio Gulinelli

La strategia della riscossa di Wolfsburg prevede 60 novità per il 2016, 30 modelli elettrici entro il 2025 e un piano di digitalizzazione del business

All'ombra del dieselgate e in contemporanea con il richiamo di un altro milione di vetture coinvolte nell'ormai famosa anomalia del software di gestione delle emissioni, il nuovo CEO di Volkswagen, Matthias Muller, ha presentato ieri agli azionisti il piano “TOGETHER – Strategy 2025”.

L'Assemblea Generale annuale è stato il palcoscenico dal quale Muller ha proclamato “il più grande processo di cambiamento nella storia di Volkswagen”.

Offensiva di prodotto: 60 novità solo nel 2016

Il riscatto di Wolfsburg sembra basarsi su una filosofia in particolare: “la miglior difesa è l'attacco”. Per questo il piano decennale di Volkswagen prevede prima di tutto un'offensiva di prodotti che, solo il prossimo anno, prevede l'arrivo di 60 novità sul mercato. Tra queste ci saranno vetture come la nuova VW Tiguan, la AUDI Q2, la SEAT Ateca e la Porsche Panamera, “che sono state estremamente ben accolte e per le quali abbiamo forti aspettative”, ha dichiarato Muller.

Volkswagen punta all'EV: 30 modelli elettrici entro il 2025

Ma questo è solo un fronte della riscossa. Gli altri fronti si articoleranno su tre settori in particolare: e-mobility, guida autonoma e digitalizzazione del business. Secondo Muller, entro il 2030 “1/3 dei prodotti Volkswagen sarà ad alimentazione elettrica. Già entro il 2025 saranno presentati oltre 30 modelli puramente EV. E ci aspettiamo che per allora venderemo dai 2 ai 3 milioni di auto l’anno con questa alimentazione, che rappresenteranno una quota significativa – stimata intorno al 25% – dei nostri volumi totali. Stiamo concentrando i nostri sforzi in tal senso e lanceremo un piano d’investimento multimiliardario”.

Anche la guida autonoma rientra nei piani

Per quanto riguarda la guida autonoma, anche questa rientra nei piani del Gruppo tedesco. Entro l'inizio del prossimo decennio, infatti, “veicoli completamente autonomi, con un sistema self-driving e sviluppati in proprio entreranno nel mercato e gli investimenti cumulativi in nuove soluzioni di mobilità autonoma ammonteranno a diversi miliardi di Euro”.

Lo sviluppo della tecnologia delle batterie

E ancora, altro obiettivo sarà rendere la tecnologia delle batterie una delle competenze primarie del Gruppo Volkswagen: “Esamineremo nel dettaglio tutte le opzioni strategiche per sviluppare la tecnologia delle batterie come nuova competenza primaria per il Gruppo. Facendo ciò, valuteremo tutta la catena del processo – dalla materia prima al prodotto finito”, ha proseguito il CEO VW.  

Volkswagen: Müller lancia il piano "Strategy - 2025"

L'opinione dei lettori