• pubblicato il 22-08-2012

Volvo: punta al segmento B con un'utilitaria premium

di Junio Gulinelli

Nelle intenzioni della Casa svedese ci sarebbe una piccola rivale della Mini e dell'Audi A1, lo dice il Ceo Stefan Jacoby

Lanciare una nuova rivale della Mini e della Audi A1, questo sarebbe il nuovo obiettivo della Casa automobilistica svedese Volvo. A dichiarare l'intenzione è stato il Ceo stesso del marchio, Stefan Jacoby, in un'intervista rilasciata alla rivista Automotive News.

Entrare nel segmento B con una utilitaria Premium di piccole dimensioni non è impresa facile, questo segmento è infatti uno tra i più contesi in questo momento. Fino a qualche anno fa non era molta la scelta, ma la gamma ora si è ampliata con una vasta flotta capitanata dalla piccola di Ingolstadt.

Nuova gamma, nuovi motori

Jacoby ha dichiarato che Volvo non scarta la possibilità di sviluppare e produrre questo modello con nuovi motori che andrebbero a formare parte della gamma, costruiti con l'aiuto di un socio

Il candidato più naturale sarebbe il costruttore cinese Geeley, attuale proprietario di Volvo, anche se si rumoreggiano nomi come Fiat, che ha sviluppato una gamma completissima a partire dalla Fiat 500.

Del resto anche il massimo responsabile di Volvo ha dichiarato di aver preso atto che ormai i clienti non antepongono il lusso alle dimensioni e alle prestazioni, e su questo fronte andrebbero dunque assecondati.

Un segmento in crescita

Anche i numeri parlano chiaro: lo scorso anno il segmento delle utilitarie di lusso è cresciuto di un 19% raggiungendo quota 332.262 unità vendute. È possibile che il costruttore scandinavo stia progettando una vettura di dimensioni inferiori alla C30 (nella gallery), attualmente l'auto più piccola di tutta la gamma.

Volvo: punta al segmento B con un'utilitaria premium

L'opinione dei lettori