Fiat Panda
  • pubblicato il 13-11-2015

Arval Active Link: il futuro del noleggio a lungo termine

Una nuova offerta di telematica integrata per la società del Gruppo BNP Paribas

Si chiama Arval Active Link la nuova offerta di telematica integrata della società del Gruppo BNP Paribas leader nel mercato italiano del noleggio a lungo termine e nella gestione di flotte aziendali.

Un prodotto che consente ai Fleet Manager di monitorare in modo costante e aggiornato l’andamento della propria flotta mediante l’installazione sui veicoli di una specie di scatola nera in grado di gestire direttamente la raccolta di dati, la loro analisi e la relativa comunicazione delle informazioni ai clienti. L’obiettivo? Offrire loro una conoscenza ampia ed esaustiva sia sul veicolo che sui comportamenti dei driver grazie a servizi proattivi e predittivi.

Ma non è tutto: Arval Active Link serve infatti anche ad ottimizzare la gestione dei costi legati all’utilizzo del veicolo, poiché permette ai Fleet Manager di conoscere l’effettivo consumo di carburante e i chilometri percorsi e stabilisce inoltre un contatto in tempo reale con il driver per servizi di manutenzione e assistenza incentivandolo ad avere comportamenti di guida più sicuri e corretti.

Accessibile da computer, smartphone e tablet, prevede un Modulo Base (3 euro al mese per ogni vettura) che offre gli strumenti utili per incoraggiare una guida responsabile e verificare nel dettaglio i consumi. La possibilità di ricevere costanti aggiornamenti chilometrici consente di calibrare le caratteristiche del contratto in maniera accurata.

Non mancano inoltre sul Modulo Base di Arval Active Link l’allerta in caso di frode, incidente o furto del veicolo e il servizio di assistenza proattivo. Attraverso un tool il driver può visualizzare i percorsi effettuati e differenziarli tra privato e professionale e il Fleet Manager può consultare le informazioni e visualizzare la reportistica puntuale.

Al Modulo Base si aggiungono tre moduli opzionali (che prevedono un sovrapprezzo di 2 euro al mese per auto): Active Journey (per monitorare con efficacia i percorsi dei veicoli, con resoconti dettagliati su spostamenti e chilometraggi per i viaggi di lavoro), Active Routing (per il monitoraggio real time dei veicoli, consente di stimare in anticipo i tempi di percorrenza e di arrivo) e Active Sharing (per ottimizzare la gestione dei veicoli in pool).

«Arval ha sempre creduto nelle potenzialità della telematica e investito in questo settore. Ad oggi, infatti, già oltre 17.000 veicoli della flotta di Arval in Italia sono equipaggiati con sistemi telematici» - ha dichiarato Grégoire Chové, direttore generale di Arval Italia - «Da oggi con Arval Active Link siamo in grado di offrire una soluzione unica sul mercato che ci differenzia nettamente da tutti gli altri player. A conferma della nostra convinzione che l’approccio predittivo della telematica sarà fondamentale nel futuro del noleggio a lungo termine, abbiamo deciso, inoltre, di installare Arval Active Link, a partire da gennaio 2016, su tutte le auto di nuova consegna».

Arval Active Link: il futuro del noleggio a lungo termine

L'opinione dei lettori