Unrae aprile 2013
  • pubblicato il 15-05-2013

Unrae, aprile 2013: altra pesante flessione nel mercato dei commerciali fino a 3,5 ton

di Antonio de Felice

Rispetto al 2012, il calo per i veicoli fino a 3,5 tonnellate è stato del 21,6% e nel primo quadrimestre del 25%

L’Unrae, l’unione nazionale dei rappresentanti degli autoveicoli esteri, ha diffuso i dati del mese di aprile sull’immatricolato dei veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate.

Nel solo mese di aprile sono stati immatricolati 8.149 autocarri contro i 10.390 dello stesso periodo del 2012 e questo ha significato una flessione del 21,6%. Un dato così basso non veniva registrato dal lontano 1990, cioà da quando sono disponibili le cifre ufficiali.

La situazione, ovviamente, non è più florida su base annua, visto che, nel primo quadrimestre 2013, sono stati complessivamente targati 32.685 mezzi contro i 43.567 del periodo gennaio-aprile 2012, un calo netto del 25%. Con queste prospettive, il centro studi Unrae, ha stimato una diminuzione finale per il 2013 del 10%.

Dal nuovo Governo le proposte per invertire la rotta

Grande fiducia è stata riposta nel nuovo Governo, chiamato a dare una mano a un settore che da sempre rappresenta un valido termometro sull’andamento dell’economia. Il comparto dei veicoli commerciali, secondo quanto ha affermato Massimo Nordio, da poco tempo presidente dell’Unrae, risente della pressione fiscale sulle imprese e del calo dei consumi. Ma se saranno attuate le azioni annunciate dal nuovo esecutivo, come la sospensione dell’IMU su capannoni e fabbricati e il congelamento dell’IVA, è possibile che nei prossimi mesi si possa assistere alla tanto auspicata inversione di tendenza del settore.

Unrae, aprile 2013: altra pesante flessione nel mercato dei commerciali fino a 3,5 ton

L'opinione dei lettori