Unrae luglio agosto 2013
  • pubblicato il 11-09-2013

Unrae, luglio e agosto 2013: toccati i due anni di calo consecutivo del mercato

di Antonio de Felice

Si attendono i benefici della legge del FARE per risollevare il settore

L’Unrae, l’unione nazione dei rappresentanti degli autoveicoli esteri, ha diffuso i dati relativi al mercato dei veicoli commerciali con PTT fino a 3,5 tonnellate per i mesi di luglio e agosto.

Definire tragica la situazione è forse ancora poco, se si pensa che con il mese di agosto sono stati raggiunti i due anni di flessioni consecutive del mercato. Nel mese di luglio sono stati immatricolati 8.214 veicoli contro i 9.305 dello scorso anno, vale a dire una flessione dell’11,7%. Ad agosto, invece i mezzi “targati” sono stati 3.841 contro i 4.925 del 2012 e questo significa un calo netto del 22%.

Anche i dati relativi al periodo gennaio-agosto di quest’anno non sono proprio entusiasmanti in rapporto a quelli del 2012. L’immatricolato complessivo, infatti, è stato di 63.379 veicoli contro i 78.554 dello scorso anno e qui il calo è stato del 19,3%.

Il settore ha bisogno che i consumi ripartano e con essi l’esigenza della distribuzione delle merci oltre alle agevolazioni agli investimenti per le imprese. Lo sostiene Massimo Nordio, presidente dell’Unrae, che ricorda come all’interno della legge del FARE l’associazione sia riuscita a far includere i beni strumentali d’impresa, quindi anche gli autoveicoli, che dovrebbero portare una boccata d’ossigeno a un comparto cardine per il sistema economico italiano.

Il mese di settembre, ha proseguito Nordio, potrà darci un quadro più indicativo, perché sarà già predisposto il decreto attuativo per la determinazione delle agevolazioni.

Unrae, luglio e agosto 2013: toccati i due anni di calo consecutivo del mercato

L'opinione dei lettori