Business

Volkswagen Amarok: restyling di sostanza per il pick-up tedesco

La novità più importante? L'arrivo di un motore V6 (un 3.0 turbodiesel)

La più importante novità introdotta dal Volkswagen Amarok restyling – leggermente modificato nello stile – si trova sotto il cofano: ora il pick-up tedesco monta infatti un motore 3.0 TDI V6, utile per chi cerca tanta coppia ai bassi regimi.

Tre i livelli di potenza: 163, 204 e 224 CV. La variante più aggressiva (che sarà anche la prima a debuttare, il prossimo settembre) può vantare una coppia di 550 Nm a soli 1.500 giri e in abbinamento al cambio automatico a otto rapporti dichiara consumi pari a 13,2 km/l.

Il Volkswagen Amarok restyling  – lungo 5,25 metri e largo 2,23 metri (specchietti compresi) – è disponibile con la trazione posteriore, con la trazione posteriore + anteriore inseribile (in abbinamento al cambio manuale) e con la trazione integrale permanente con differenziale Torsen (in abbinamento alla trasmissione automatica).

Foto

Volkswagen Passat, la storia in foto

Le sette generazioni della berlina di Wolfsburg.

Il mondo Volkswagen

Volkswagen Jetta, la storia in foto

Volkswagen Polo, la storia in foto

Volkswagen Golf, la storia in foto

Volkswagen Caddy, la storia della multispazio tedesca

Volkswagen Scirocco, la storia della Golf “coupé”