Eco

Fuso Canter E-Cell, il veicolo commerciale 100% elettrico

Fuso Canter, il veicolo commerciale di Casa Daimler più venduto, arriverà anche in versione elettrica

di Francesco Neri -

Fuso forse sarà un marchio poco conosciuto nel nostro Paese, ma di fatto si tratta di un colosso dei veicoli commerciali del gruppo Daimler; basta pensare che nel 2015 le vendite di Fuso hanno rappresentato il 40% degli introiti del gruppo Daimler. Oggi siamo alla guida di uno dei prototipi di Fuso Canter elettrici, un veicolo che rivoluzionerà il mondo dei veicoli commerciali.

Fuso Canter E-Cell

Il Fuso Canter è già disponibile in versione a gasolio e ibrida, quest’ultima conta già più di 2.000 unità vendute grazie alla sua versatilità nelle brevi distanze, dove si può sfruttare al meglio la componente elettrica del motore ibrido. Il Fuso Canter E-Cell che proviamo oggi invece è tutt’altra storia. Questo esemplare in particolare è uno degli otto prototipi costruiti, tutti testati e collaudati per un anno sulle strade portoghesi.
Esteticamente sembra un normale Canter, ma ai lati del telaio si cela un pacco batterie da 48,4 Kw/h che produce 150 Cv di potenza, 650 Nm di coppia e garantisce 100 km di autonomia. Cento chilometri potrebbero sembrare pochi, ma per chi utilizza un veicolo commerciale e quindi, di norma, segue un percorso quotidiano predefinito, possono essere sufficienti. Il vantaggio maggiore, chiaramente lo, si ottiene nei percorsi urbani.
Nel nostro breve test abbiamo potuto guidare il Fuso Canter E-Cell in un parco chiuso. La spinta del motore elettrico è immediata e silenziosa, priva di ronzii o sibili che caratterizzano questo propulsore. Tolto questo, sembra di guidare un normalissimo veicolo commerciale: niente luci verdi o orpelli che ammiccano alla sua natura ecologia, solo uno sterzo, due pedali e i “soliti” comandi di radio, luci e quanto serve. Interessante la possibilità di selezionare diversi gradi di freno motore, una funzione molto utile anche per preservare i freni durante le discese, abbassando i costi e aumentando l’affidabilità. Sorprende anche l’angolo di sterzata (il Fuso Canter fa inversione in soli 9 metri), mentre i 500 kg extra dovuti a batterie ed accumulatori di energia sono “annullati” dall’abbondante coppia. Purtroppo però non solo di peso si tratta: il propulsore elettrico ruba spazio importante alla capacità di carico che, nel caso dell’E-Cell, si ferma a quota due tonnellate.

Prezzo e costi

Il Fuso Canter E-Cell è ancora un prototipo quindi i prezzi non sono ancora stati dichiarati, anche se ci è stato assicurato che dopo due anni dall’acquisto il prezzo d’acquisto della versione elettrica verrà ripagato, e da quel momento in poi si comincerà a risparmiare (rispetto all’acquisto di una versione diesel). Il risparmi i termini di costi di percorrenza dovrebbe attestarsi attorno al 65%: il Fuso Canter a Gasolio, infatti, consuma una media di 14 l/100 km, contro i 47,6 Kwh della versione elettrica.
Infine veniamo ai tempi di ricarica, una nota dolente soprattutto per quanto riguarda l’Italia. Il Fuso Canter si ricarica completamente in 8 ore, ma c’è la possibilità di effettuare una ricarica completa in un’ora tramite un impianto da 50 kWh, non proprio alla portata di tutti.