Eco

Guida autonoma, un sondaggio di Bosch svela il parere di 6.000 guidatori

Gran parte degli intervistati rivela che utilizzerebbe il tempo in auto per chiacchierare e godersi il paesaggio

Bosch mobilità urbana 3

Il marchio Bosch, che segue da protagonista l’evoluzione tecnologica che porterà presto le auto alla mobilità completamente autonoma, ha condotto di recente uno studio in sei Paesi chiedendo agli utenti quanto siano più o meno propensi alla guida autonoma. Molti intervistati desiderano un’auto a guida autonoma per evitare lo stress legato alla guida e la maggior parte dei guidatori intervistati utilizzerebbe il tempo in cui l’auto è guidata autonomamente guardando fuori dal finestrino, godendosi il paesaggio circostante e parlando con i passeggeri.

Meno stress, più tempo libero e maggior comfort

La speranza principale degli intervistati è che la guida autonoma si traduca in un maggiore comfort e minor stress al volante. L’auto del futuro, che solleverà completamente i guidatori dalla necessità di guidare, accelerare e frenare, è considerata particolarmente utile per le lunghe distanze e i viaggi di piacere, senza tralasciare il fattore sicurezza che crescerebbe in maniera esponenziale. Le opzioni offerte dalla guida autonoma rendono le auto più attraenti per molti consumatori: più della metà degli utenti (54%) che hanno partecipato all’indagine condotta da Bosch condivide questa affermazione. Per gli uomini intervistati, in particolar modo, le nuove tecnologie rappresentano un incentivo all’acquisto; per il 52% di loro la tecnologia di guida autonoma aumenterebbe l’interesse per l’acquisto di un nuovo veicolo. In linea di principio, più giovane è il guidatore maggiore è l’interesse nell’acquistare un’auto con sistemi di guida autonoma.

Intervistati 6.000 guidatori in sei Paesi

Per condurre l’indagine sulla guida autonoma, Bosch ha intervistato circa 6.000 guidatori di sei paesi: Brasile, Cina, Germania, Francia, Giappone e Stati Uniti. Per ogni paese sono state intervistate 1.000 persone di età superiore ai 16 anni. I partecipanti sono stati selezionati sulla base dei criteri definiti da Bosch e Lightspeed Research.