Eco

Renault ZOE nella flotta di A2A per l’Hub elettrico più grande d’Italia

È stato inaugurato a Milano l’Hub dotato di 74 punti di ricarica e 58 predisposizioni

Foto Renault ZOE

Si consolida la partnership tra Renault e A2A con l’ingresso di 25 ZOE (di cui 15 in allestimento VAN) nella flotta elettrica di Unareti, la Società unica per i servizi a rete del Gruppo A2A. Tutto era iniziato il 2010 con il lancio del progetto E-Moving. Progetto precursore nella mobilità a zero emissioni, E-Moving ha visto Renault e A2A collaborare nella prima sperimentazione su scala regionale in Italia di una flotta di 60 veicoli della gamma Renault Z.E. e nello sviluppo di un’infrastruttura di ricarica per complessivi 270 punti, suddivisi tra le due città di Milano e Brescia.

Nuovi punti di ricarica

L’adozione della flotta di Renault ZOEauto 100% elettrica più venduta in Europa con autonomia di 400 km – da parte di A2A rinnova questa collaborazione di successo. Per questi veicoli saranno disponibili nuovi punti di ricarica presso le sedi aziendali dell’utility lombarda: è stato inaugurato infatti oggi, a Milano, un “Hub elettrico” dotato di 74 punti di ricarica e 58 predisposizioni, basato su un modello innovativo ideato da A2A che, con 432 punti di ricarica, gestisce la rete urbana più capillare per la mobilità elettrica. L’e-Hub, che costituirà una piattaforma di test per nuove infrastrutture di ricarica in ambito pubblico e privato, è stato ideato per consentire di minimizzare la potenza impegnata senza rinunciare all’efficacia della ricarica.

Il modello prevede, infatti, la predisposizione di punti di ricarica utilizzabili durante la notte in modalità “lenta”, in grado di ricaricare i veicoli ottimizzando la potenza e sfruttando le ore notturne disponibili, mentre di giorno sarà possibile utilizzare la ricarica rapida a 22 kW e ridurre il tempo necessario ad effettuare l’operazione. La scelta di Renault ZOE da parte di A2A risponde, infatti, all’opportunità fornita dall’auto di ricaricarsi a tutti i livelli di potenza in Corrente Alternata, anche a 22 kW, sfruttando al massimo la potenzialità della rete. Il sistema di A2A è basato sul concetto di smart grid e consente, pertanto, di modulare la potenza prelevabile complessivamente dalla rete, in funzione della necessità della rete stessa. Infine, in termini di miglioramento dell’efficienza, l’hub consentirà l’acquisizione automatica dei principali dati dei veicoli per monitorare e gestire alcuni fattori collegati al sistema di ricarica, come l’autonomia residua.