Eco

Toyota, Nissan, Honda e Mitsubishi: un accordo per promuovere la mobilità elettrica

Toyota, Nissan, Honda e Mitsubishi hanno siglato un accordo di collaborazione per promuovere la diffusione dei punti di ricarica per i veicoli elettrici (Ibridi Plug-in, Elettrici Ibridi Plug-in e Veicoli elettrici) e sviluppare una rete di ricarica più conveniente e pratica per gli automobilisti giapponesi.

Implementare un’adeguata infrastruttora di ricarica con l’aiuto del Governo giapponese

Attualmente in Giappone ci sono circa 1700 colonnine di ricarica rapida e poco più di 3000 stazioni di ricarica standard. Lo scopo dell’attuale accordo è quello di implementare concretamente un’adeguata infrastruttura di ricarica ai fini di una maggiore diffusione dei veicoli elettrici.

I costi di installazione saranno coperti in parte dalle quattro aziende con il contributo del governo giapponese, che sovvenzionerà le opere (finanziando 100,5 miliardi di yen). Le quattro Case automobilistiche, inoltre, lavoreranno con alcune società fornitrici di servizi di ricarica per l’installazione delle nuove colonnine.

Con una rete di ricarica più estesa, gli ibridi PHV e PHEV (ossia Plug-in ed Elettrici Ibridi Plug-in) potrebbero beneficiare maggiormente dell’alimentazione elettrica e ridurre i consumi di carburante, mentre gli EV, veicoli a emissioni zero, aumenterebbero l’autonomia consentendo spostamenti più ampi.