News

Fiat e UNESCO al fianco di Giovanni Caccamo nel progetto S’ignora

Un tour di 9 tappe che mescolerà musica e pittura per raccontare la nostra “bellezza nascosta”, a bordo di un’icona italiana: la Fiat 500

di Francesco Irace -

Fiat consolida il suo legame con il mondo della musica diventando, nella veste di ambasciatrice dell’eccellenza italiana (su quattro ruote), partner di S’ignora, primo progetto sinestetico promosso dal Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, che vede protagonisti il cantautore Giovanni Caccamo e l’artista Giovanni Robustelli.

La Casa automobilistica italiana, che festeggia 60 anni della 500 (6 milioni di vetture vendute dal 1957 ad oggi), supporterà i due artisti in un tour “spring-summer” di 9 tappe che prenderà il via il 21 aprile a Genova e si chiuderà il 28 luglio a San Gimignano.

In ogni serata Giovanni Caccamo e Giovanni Robustelli si esibiranno in uno show del tutto inusuale: il cantante siciliano – vincitore tra i giovani a Sanremo 2015 con “Ritornerò da te” e terzo classificato tra i big nel 2016 con “Via da qui” – si affiderà al piano e alla sua incantevole voce, ispirando il talentuoso pittore (e amico) Giovanni Rebustelli, che darà sfogo al suo estro su una tela grande 2 metri per 5, improvvisando di volta in volta.

Le opere realizzate saranno poi esposte e vendute a sostegno di un progetto per la salvaguardia e la tutela dell’arte e cultura italiana

Fiat 500, eccellenza italiana

Il marchio Fiat sarà sponsor ufficiale e sarà presente in tutte le tappe del tour S’ignora con la sua vettura più rappresentativa, la Fiat 500, che accompagnerà (nel vero senso della parola) i due artisti in questa entusiasmante avventura sù e giù per l’Italia. La piccola auto del marchio italiano, che ha fatto la storia delle quattro ruote, rappresenta un vero e proprio simbolo dell’eccellenza italiana.

Dopo essere stata protagonista di numerose iniziative legate alla musica, alla moda e non solo, è stata scelta per un progetto che ha come obiettivo quello di mettere in risalto la bellezza dell’arte, in tutte le sue espressioni, che troppo spesso viene ignorata (S’ignora, appunto).

Difatti, S’ignora si affianca – giusto per citare i più attuali – a due progetti recentemente presentati da Fiat al Salone internazionale dell’Auto di Ginevra, per celebrare i 60 anni di 500: la nuova campagna di comunicazione “Forever young, since 1957” e la serie speciale dedicata al 60esimo anniversario, che arriverà sul mercato in concomitanza con il “compleanno” del 4 luglio. 

Giovanni Caccamo: “Mescoleremo due forme d’arte per riproporre musiche che non hanno ricevuto il giusto riconoscimento”

“Con questo progetto vogliamo accendere un riflettore sulle bellezze italiane. Vogliamo ricordare il nostro immenso patrimonio artistico e non solo. In particolare, in questo tour cercherò di riproporre, tra le altre, musiche italiane che a mio parere non hanno ricevuto la giusta attenzione, il giusto riconoscimento. Mescoleremo due forme d’arte, musica e pittura”, ha detto Giovanni Caccamo in occasione della prima tappa (per la stampa) di S’ignora, svolta nella suggestiva cornice dello Chalet Fiat a Madonna di Campiglio, patrimonio dell’UNESCO.

“Io mi lascerò ispirare dalle note di Giovanni e improvviserò di volta in volta. Giovanni non avrà mai una scaletta fissa, io non conoscerò i brani che suonerà. Ogni tappa rappresenterà per me un’esperienza nuova: sentirò ciò che c’è intorno e dipingerò”, ha detto Giovanni Robustelli. 

UNESCO Giovani

E per un progetto del genere non poteva esserci referente migliore dell’UNESCO, che nel 2015 ha costituito il comitato giovani composto da 300 delegati volontari tra i 20 e i 35 anni, rappresentanti di tutte le regioni d’Italia (fra loro studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori).

UNESCO Giovani, presieduto da Paolo Petrocelli, s’impegna infatti a supportare le attività della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione. 

S’ignora: il calendario e le date

Ogni concerto si svolgerà all’interno di preziose meraviglie del patrimonio artistico italiano, instaurando così un dialogo tra la performance ed il contesto in cui la stessa prende vita.

21 aprile Genova (Palazzo Spinola – Circolo Artistico Tunnel)

28 aprile Alberobello – BA (Belvedere Santa Lucia)

1 maggio Aosta (Piazza Emile Chanoux – Les Mots Festival)

6 maggio Torino (Palazzo Ceriana Mayneri – Circolo della Stampa)

10 giugno Siracusa (Piazza Duomo – Ortigia)

29 giugno Carpi – MO (Piazza Re Astolfo – Carpi Summer Fest)

15 luglio Agropoli – SA (Castello di Agropoli)

27 luglio Lerici – SP (Castello di Lerici)

28 luglio San Gimignano – SI (Rocca di Montestaffoli).