News

Marchionne: “Berlusconi è un grande, ma la politica non mi interessa”

La suggestiva idea di Berlusconi di portare Marchionne in politica non è realizzabile

50∞ anniversario Fondazione Agnelli
Credits: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Non ha alcuna intenzione di far politica Sergio Marchionne. L’attuale amministratore delegato di FCA era stato “chiamato in causa” da Silvio Berlusconi qualche giorno fa come possibile candidato di Forza Italia. Un’idea suggestiva che rischiava, almeno sulla carta, di dare uno scossone importante al panorama politico italiano.

Ma la risposta di Marchionne è arrivata subito, spegnendo ogni speranza di chi lo avrebbe visto ben volentieri in politica. “Io in politica? Berlusconi è un grande, ha spiazzato tutti quanti, ma io non ci penso nemmeno di notte a fare il candidato leader di centrodestra”, Queste le parole di Marchionne pronunciate – come riportato da tutti i quotidiani – in occasione del GP d’Austria della F1.

L’attuale AD di FCA lascerà il suo incarico nel 2019. Lo stesso John Elkann, non molte settimane fa, ha annunciato che Marchionne chiuderà il 2018 per portare avanti il piano FCA e lascerà dopo aver chiuso il bilancio (quindi nei primi mesi del 2019).