News

Opel Grandland X e il sistema che previene i colpi di sonno

Il crossover debutterà in anteprima mondiale al Salone di Francoforte 2017

Tra le novità più interessanti presenti a bordo del nuovo Opel Grandland X, atteso in anteprima mondiale al Salone di Francoforte 2017, ci sono sicuramente i sistemi di assistenza alla guida come l’Allerta incidente con Frenata automatica di emergenza e Rilevamento pedoni, l’Assistente automatico al parcheggio, la Telecamera con visione a 360° e il Cruise Control attivo con funzione di stop. Inoltre la vettura è dotata di un altro sistema di assistenza molto importante, chiamato Sistema di rilevamento stanchezza guidatore, per la prevenzione dei colpi di sonno.

Il sistema che previene i colpi di sonno

Una tecnologia del genere è solitamente presente solo su vetture premium, ma con il nuovo Grandland X (disponibile a partire da 26.000 euro) Opel consente a un pubblico più ampio di beneficiare di un sistema di sicurezza estremamente importante. Esso attiva un allarme se la traiettoria del veicolo indica che chi guida è affaticato o disattento, con un messaggio nello schermo del Driver Information Cluster e un segnale acustico.

Dopo tre avvisi di primo livello, il sistema emette un allarme di secondo livello con un messaggio diverso nel DIC e un allarme sonoro più intenso. Il sistema viene resettato guidando a velocità inferiori a 65 km/h per 15 minuti consecutivi. “Il colpo di sonno è un pericolo per tutti gli utenti della strada, non solo per chi guida”, ha dichiarato Peter Küspert, Managing Director Sales e Aftersales. “Il Sistema per la prevenzione dei colpi di sonno su Opel Grandland X è in grado di rilevare i tipici segni della stanchezza e ricorda a chi guida di fare pause a cadenza regolare durante i viaggi più lunghi, prima che accada il peggio”.